Abruzzo
  1. ANSA.it
  2. Abruzzo
  3. ASL Teramo Informa
  4. Teleradiologia: progetto Asl di Teramo premiato a Taormina

Teleradiologia: progetto Asl di Teramo premiato a Taormina

Un sistema gestione urgenze notturne dei presidi 'spoke'

(ANSA) - TERAMO, 19 SET - Il progetto della Asl di Teramo "La teleradiologia nella gestione delle urgenze notturne intra-aziendali" è stato premiato nell'ambito del Taobuk Da Vinci Award a Taormina per la sezione telemedicina "sulla base di elementi quali la creatività, la correttezza tecnico scientifica e l'aderenza al tema". Il progetto, redatto dai radiologi Giuseppe Lanni (responsabile Uosd Atri), Fabrizio Scoscina (responsabile Uosd Sant'Omero) e Angelo Bottone (responsabile Uosd Giulianova) con il direttore del Dipartimento dei servizi Gabriella Lucidi Pressanti, prevede una riprogettazione del sistema di gestione delle urgenze notturne intra-aziendali dei presidi "spoke" basata sull'istituto della pronta disponibilità.
    Quello adottato è stato un modello di guardia radiologica notturna H12 rotazionale tra i tre presidi "spoke" di Atri, Giulianova e Sant'Omero. In questo modello, il medico radiologo di guardia su uno dei tre presidi "spoke", gestisce in situ tutti gli esami radiologici del suo presidio e in telegestione gli esami di radiologia tradizionale e TC senza mezzo di contrasto degli altri due presidi. Il numero totale di guardie notturne mensile viene suddiviso in parti uguali tra i tre presidi. Tale scelta è stata supportata dall'analisi dello storico dei dati, dai quali è emerso che negli ultimi due anni il 92% circa dell'attività radiologica eseguita in orario notturno nei presidi "spoke" è data da esami di radiologia tradizionale (61%) e TC senza mezzo di contrasto (31%); infrequente è stata la richiesta di esami ecografici (6%), rara quella di TC con mezzo di contrasto (2%).
    L'adozione di un protocollo per la telegestione delle urgenze notturne radiologiche, realizzato nel rispetto delle indicazioni del documento SIRM e del rapporto ISTISAN in tema di teleradiologia nonché dei dettami normativi in vigore, costituisce non un artificio volto ad aumentare l'efficienza e la produttività di organici insufficienti, quanto piuttosto un mezzo per ottimizzare l'utilizzo delle risorse disponibili ed istituire una guardia radiologica notturna costante altrimenti impossibile con l'attuale dotazione di personale medico e, attraverso questa, migliorare sensibilmente la qualità e la tempestività dell'assistenza offerta al cittadino. Le equipe coinvolte hanno ricevuto le congratulazioni del direttore generale Maurizio Di Giosia per il premio ricevuto a Taormina (ANSA).
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA



      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere


      Modifica consenso Cookie