Sviluppo sostenibile: arriva manuale di finanza climatica

Redazione ANSA ROMA

(ANSA) - ROMA, 25 NOV - Dall'analisi dei rischi finanziari legati al clima alla trasparenza e alla rendicontazione sui temi della sostenibilità. Dalla riduzione degli impatti ambientali negativi agli interventi di mitigazione e adattamento, con uno sguardo costante all'importanza anche del fattore sociale. Sono le quattro azioni al centro del nuovo manuale del Forum per la Finanza Sostenibile "Investimenti sostenibili per il clima", presentato all'evento conclusivo della settimana Sri.
    mitigazione e di adattamento.
    Il manuale esamina sei settori strategici per gli interventi di mitigazione e adattamento, anche in un'ottica di partnership pubblico-privato: l'energia; l'agricoltura e le foreste; il trasporto e la mobilità; le città e l'edilizia; il digitale; e l'economia circolare.
    Alla presentazione, il presidente del forum, Gian Franco Giannini Guazzugli, sottolinea "la stretta connessione tra azione per il clima e rilancio dell'economia". "L'emergenza climatica e quella sanitaria - aggiunge il segretario generale del Forum, Francesco Bicciato - sono profondamente legate: gli strumenti di finanza sostenibile focalizzati sulla decarbonizzazione possono essere efficaci anche in ottica di ripresa dell'economia, inclusione sociale, salvaguardia del capitale naturale e tutela della salute".
    Interviene al dibattito anche il presidente di Etica Sgr, Ugo Biggeri, che si impegna a "rafforzare ulteriormente l'efficacia dell'impegno per il clima con prodotti, ma anche numeri, dati e rendicontazioni". Mentre la deputy country head di Natixis Investment Managers Italia, Barbara Galliano, evidenzia come "indispensabile" la combinazione tra investimenti pubblici e privati e sostenibilità e il vice direttore generale di Bper Banca, Eugenio Garavini, afferma che sostenibilità "è sinonimo di miglior gestione del rischio e di capacità di creare valore nel medio-lungo periodo".
    "La transizione fuori dal sistema dei combustibili fossili è iniziata, ma deve essere accelerata enormemente se si vuole rispettare l'obiettivo dell'Accordo di Parigi", è il messaggio del docente di Mitigazione dei Cambiamenti Climatici al Politecnico di Milano, Stefano Caserini. E anche per questo, l'energy advisor del WWF Matteo Leonardi indica nell'innovazione "l'elemento indispensabile per il rilancio" su cui lo Stato deve mettersi in gioco anche con le risorse del Green Deal e di Next Generation EU. (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA