Tempo Libero

Viaggi digitali culturali, cosa sono e perchè sono una tendenza

Sulle tracce di Picasso o Harry Potter con guide locali connesse

Guida digitale Miravilius - Praga © Ansa
  • Redazione ANSA
  • 04 luglio 2022
  • 13:03

C'è l'aspetto educational - l'evoluzione dei vecchi libri di storia e di storia dell'arte già messi in crisi dai ragazzi con il boom dei podcast educativi - c'è l'aspetto economico - i voli hanno subito una impennata di costi quest'estate - e c'è la voglia di saperne di più e prepararsi per tempo, fatto è che i viaggi digitali stanno diventando una nuova tendenza. Come funzionano? Ci sono guide locali che con telecamerina o smartphone attrezzato e in connessione girano per la città raccontando quello che stanno vedendo e che tu forse, ma non è detto, vedrai. Un viaggio digitale che è parte di quel mondo collegato e in parte virtuale che si sta sempre di più imponendo, come i negozi nel metaverso ad esempio. Si tratta di una modalità interattiva ma che è anche 'ingaggiante' come si dice ora, ossia che favorisce la partecipazione. Ora questi viaggi possono essere anche tematici.
Miravilius, startup che permette ai suoi utenti di visitare, anche gratuitamente, virtualmente e in diretta i luoghi più belli del mondo grazie all'aiuto di guide turistiche certificate, ha lanciato una nuova iniziativa culturale. Si tratta di tour che propongono dei viaggi virtuali legati ad un tema o a un personaggio storico come Napoleone, Picasso ma anche Harry Potter, il protagonista del caso letterario di J.K. Rowling. Tutti i viaggi sono digitali e gli utenti possono farli gratuitamente e in modo illimitato per un mese, seguendo in diretta delle guide certificate sul posto che si danno il cambio mostrando i luoghi legati al tema del tour, in pratica un walking tour connesso. In ogni viaggio tematico, l’utente verrà catapultato in più luoghi nel mondo e accompagnato dalle guide nella scoperta dei posti in cui è stata scritta la storia: nel tour dedicato a Picasso, ad esempio, si visitano Malaga, Barcellona e Parigi. L’obiettivo dei viaggi digitali culturali è quella di far vivere ai propri utenti un’esperienza a tutto tondo: il desiderio della startup è infatti quello di permettere a chi sceglie di viaggiare digitalmente di non limitarsi a “vedere” un luogo o le sue attrazioni e basta, ma piuttosto di aiutarli a stabilire una vera e propria connessione, un legame tra l’utente e la città che andrà a visitare.
Il tour di Picasso
MALAGA L'avventura comincia qui, in Plaza de la Merced a Málaga, dove nacque Pablito. Fu in questa città che si formò come artista grazie al padre, al blu del cielo mediterraneo e all’atmosfera dell'Andalusia. La chiesa di Santiago e il museo dedicato alla sua opera completeranno questa prima tappa del viaggio.
BARCELLONA Barcellona è stata per Picasso il punto di svolta che ha cambiato la sua carriera professionale e la sua vita personale e il passo necessario per arrivare a Parigi e avere successo. Qui scopre "Els Quatre Gats", stringe amicizia con Santiago Rusiñol e Ramon Casas e tiene la sua prima mostra alla Sala Parés. PARIGI Picasso arriva a Parigi agli inizi della sua carriera e approda nel quartiere di Montmarte che aveva attirato oltre 300 artisti provenienti da tutta Europa. Proprio a Montmartre vedremo la casa dove abitava e parleremo degli artisti che frequentava e del successo raggiunto nella Ville Lumière.
Il tour di Harry Potter:
CHRIST CHURCH COLLEGE Punto di partenza del walking tour, il Christ Church College è il college più grande di Oxford. Meta imperdibile per gli amanti del piccolo maghetto - qui, infatti, si trovano il refettorio e i giardini che ospitarono Harry Potter, è anche il luogo in cui è ambientato Alice nel paese delle meraviglie di Lewis Carroll.
REDCLIFFE CAMERA Elegante edificio settecentesco, il Redcliffe Camera è noto per essere la prima biblioteca circolare inglese. Commissionato per contenere i libri della biblioteca del Dr John Radcliffe, medico della Regina Anna, è oggi parte dell’Università di Oxford. DIVINITY COLLEGE Prima biblioteca ufficiale per gli studenti, il Divinity College ha origine da una collezione di libri donata nel XIV secolo da Humphrey di Lancaster, Duca di Gloucester. Oggi set di tantissimi film, appare in Harry Potter come ospedale e biblioteca.
TEATRO SHELDONIAN Costruito nel 1663 su progetto di Christopher Wren, insegnante di astronomia dell’università, questo imponente edificio ispirato allo stile architettonico romano è oggi sede di numerosi eventi e concerti. Per i fan delle avventure di Harry Potter, c'è un segreto nascosto da scoprire nel cortile dell’edificio.
BRIDGE OF SIGHTS La passeggiata terminerà nei pressi del Bridge of Sighs, affascinate ponte ispirato al famoso ponte dei sospiri di Venezia, costruito nel 1914 per collegare i due edifici del Hertford College.

Vai al Canale: ANSA2030
Modifica consenso Cookie