Bob Laishley entra nel board di Italvolt

Già program director di Nissan

Redazione ANSA TORINO

Bob Laishley entra nel consiglio di amministrazione di Italvolt, società fondata da Lars Carlstrom con l'obiettivo di realizzare in Italia, a Scarmagno (Torino), una delle più grandi Gigafactory in Europa.
    Con una comprovata esperienza nello sviluppo e nella fornitura di soluzioni innovative nel settore dell'automotive, e forte della propria formazione ingegneristica, Laishley ha lavorato per quasi 25 anni in Nissan ricoprendo vari ruoli, culminati con l'incarico di Program Director per Original Equipment Manufacturers (Oem) e Sport Cars. Laishley ha guidato il team responsabile della definizione di accordi commerciali e contrattuali con Oem tra cui Mercedes Benz, Mitsubishi Motors e General Motors. Ha inoltre giocato un ruolo importante nello sviluppo e nel lancio dell'attuale gamma Nismo Performance e della Nissan Gt-R50, un modello esclusivo disegnato e prodotto in serie limitata dalla Italdesign di Moncalieri.
    "L'ingresso di Bob nel board di Italvolt rappresenta un'ulteriore conferma del forte appeal e della validità del progetto Italvolt. Siamo fiduciosi che la sua esperienza e le sue conoscenze saranno d'aiuto alla realizzazione della Gigafactory di Scarmagno" commenta Carlstrom. "Credo fermamente nel futuro della mobilità elettrica. Italvolt è un progetto ambizioso con una forte attenzione all'innovazione, alla tecnologia e alle questioni ambientali. Sono quindi molto orgoglioso di poter contribuire alla sua realizzazione che rappresenta un punto di svolta non solo nel settore automotive, ma anche per la transizione verso un'economia più sostenibile" sottolinea Bob Laishley.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie