Hyundai Kona Electric, 100mila unità vendute in Europa

Modello apre la strada per strategia dei prossimi anni

Redazione ANSA MILANO

Toccata quota cento mila unità vendute in Europa per Hyundai Kona Electric. Il modello al cento per cento elettrico della gamma Kona, 'sorella' delle altre versioni ibride e a combustione interna, dal suo lancio nel 2018 ha venduto anche più di 142 mila unità in tutto il mondo, comprese quelle europee. "La sorprendente popolarità che Kona Electric si è guadagnata in Europa dal lancio - ha affermato Andreas-Christoph Hofmann, Vice President Marketing&Product di Hyundai Motor Europe - ha superato tutte le aspettative. Centomila vendute in Europa è un traguardo enorme, sono felice per il team Hyundai che ha contribuito a realizzare questa impresa. Questo ci porta un passo più vicino al raggiungimento del nostro obiettivo di vendere un milione di BEV a livello globale entro il 2025". 

Con il lancio di Kona Electric nel 2018, Hyundai ha scelto di unire nello stesso in prodotto le due tendenze più attuali del settore nel mercato europeo, ovvero una trasmissione completamente elettrica e uno stile di carrozzeria da SUV compatto. Kona Electric si distingue anche per il suo potente propulsore elettrico e, soprattutto, per l’elevata autonomia di guida. Il modello è proposto con due differenti motorizzazioni elettriche: una versione long-range con batteria da 64 kWh e un'autonomia di 484 km o una versione standard con una batteria da 39,2 kWh e un'autonomia di 305 km. Kona Electric ha raggiunto fino a 790 km nel ciclo urbano con una sola carica e ha stabilito il record di autonomia percorrendo fino a 1026 km sul circuito tedesco di Lausitzring. 

Nel marzo 2020, Hyundai ha iniziato la produzione di KONA Electric nel suo impianto europeo, Hyundai Motor Manufacturing Czech, affiancandosi allo stabilimento principale a Ulsan, in Corea del Sud. In questo modo Hyundai ha assicurato una fornitura costante ad alcuni dei più importanti mercati e tempi di consegna più brevi. Nell'ambito dell'impegno di Hyundai di raggiungere la neutralità carbonica entro il 2045, strategia recentemente annunciata a IAA 2021, lo stabilimento HMMC diventerà il primo di Hyundai a passare all’utilizzo di fonti di energia rinnovabile al 100% nel 2022.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie