Nokyan Tyres: come raddoppiare la durata delle gomme

Con un semplice accorgimento non si compromette la sicurezza

Redazione ANSA ROMA

La sicurezza è la caratteristica principale ricercata dagli automobilisti che acquistano nuovi pneumatici. Altre caratteristiche importanti sono resistenza, basso consumo di carburante, bassa rumorosità e basso costo. Sono questi gli elementi emersi in un sondaggio commissionato da Nokian Tyres e realizzato in Germania, Italia settentrionale, Russia, Svezia e Finlandia. In ogni Paese, sono stati coinvolti 1.000 automobilisti che hanno acquistato pneumatici di recente.

Il sondaggio, inoltre, indica che un automobilista su quattro acquisterà nuovi pneumatici invernali solo quando la profondità del battistrada avrà raggiunto il valore minimo legale. In aggiunta, quasi un quarto degli intervistati ha indicato che comprerà nuovi pneumatici solo quando si accorgerà che le caratteristiche di sicurezza si sono ridotte. Questi numeri non includono gli automobilisti che usano pneumatici all-season. I risultati hanno destato qualche preoccupazione in Matti Morri, Technical Customer Service Manager di Nokian Tyres. "Gli pneumatici non dovrebbero mai consumarsi completamente. Una profondità del battistrada di 4 millimetri è un limite ragionevole per sostituirli. Quando la profondità del battistrada scende sotto i 4 millimetri, le caratteristiche degli pneumatici si deteriorano, soprattutto per quanto riguarda la prevenzione dell'aquaplaning. Una profondità del battistrada molto bassa aumenta anche il rischio di danni da foratura". Quando si acquistano degli pneumatici, bisogna considerare la possibile durata del prodotto: il prezzo è parzialmente basato sui materiali usati per la produzione. Gli pneumatici premium hanno delle combinazioni di gomma e metallo migliori e più durature rispetto alle alternative più economiche. Per esempio, gli pneumatici per SUV e furgoni di Nokian Tyres contengono fibre di Aramide che rinforzano i fianchi degli pneumatici. L'aramide è una fibra molto forte usata, per esempio, nei giubbotti antiproiettile.

"Tuttavia, la resistenza all'usura non dovrebbe essere l'unico criterio per effettuare una scelta. È necessario, infatti, soffermarsi sulla sicurezza, e sia la buona aderenza sul bagnato che la prevenzione dell'aquaplaning vanno in questa direzione", aggiunge Matti Morri. "Gli automobilisti possono estendere la durata dei loro pneumatici ruotandoli dall'asse anteriore al posteriore e viceversa. Questo farà sì che gli pneumatici si consumino in modo uniforme. Sfortunatamente, la rotazione degli pneumatici è tutt'altro che comune, anche se questa pratica potrebbe addirittura raddoppiare il chilometraggio che si può ottenere da un set di pneumatici", conclude Morri.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie