Ricerca: UniBa, finanziato progetto per farmaci 'green'

Stanziati 7mln di euro, coinvolti 9 partner e 4 aziende

Redazione ANSA BARI

(ANSA) - BARI, 09 FEB - Sintetizzare i farmaci in maniera sostenibile e con un ridotto impatto sull'ambiente: è lo scopo del progetto internazionale SusPharma dell'Università di Bari, che è stato finanziato con il programma Horizon Europe Research and Innovation Action per un ammontare di 6,9 milioni di euro.
    Il coordinatore è Renzo Luisi, ordinario di Chimica dell'Università di Bari. Il progetto, che coinvolge 9 partner tra cui 5 prestigiosi istituzioni di ricerca tra Europa e Regno Unito, e 4 industrie operanti nel settore farmaceutico, durerà 36 mesi. Le attività di ricerca rientrano nell'ambito della strategia europea per lo sviluppo sostenibile, in linea con l'agenda 2030 e l'European Green Deal.
    "Questo programma di finanziamento - si legge in una nota di UniBa - ha lo scopo di creare una industria della salute europea innovativa, sostenibile e competitiva, capace di fronteggiare situazioni di emergenza come ad esempio le crisi pandemiche o fronteggiare la mancanza di farmaci essenziali e permettere la rapida produzione di composti farmaceutici e chimici 'on site' e 'on demand'".
    SusPharma, a quanto viene spiegato, si concentrerà su attività di ricerca e innovazione che intendono fornire risultati diretti alle industrie farmaceutiche, ai ricercatori e agli innovatori, spingendoli a sviluppare e produrre prodotti farmaceutici "greener by design", meno dannosi per l'ambiente, e che facciano uso di processi di produzione più ecologici ed economicamente più sostenibili. (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA