Malattia cervo: riapre movimentazione bestiame in Sardegna

Via libera per capi che si trovano a 150 chilometri dai focolai

Redazione ANSA CAGLIARI
(ANSA) - CAGLIARI, 07 DIC - La Sardegna riapre alla movimentazione dei capi di bestiame dopo un mese dal blocco disposto a seguito dei primi focolai della malattia emorragica epizootica del cervo (Ehdv) registrati nel sud-ovest dell'Isola.

L'assessorato regionale della Sanità ha emanato il provvedimento che stabilisce la possibilità di movimentare fuori regione, senza vincoli, i capi di bestiame dagli allevamenti che si trovano nelle aree a 150 chilometri dai focolai, in accordo con quanto definito nel corso dell'ultimo tavolo tecnico tra la Regione, l'Istituto zooprofilattico sperimentale della Sardegna, il ministero della Salute e il Centro di referenza nazionale per le malattie esotiche di Teramo.

Movimentazione extraregionale consentita anche dal Sassarese (nei territori che distano meno di 150 chilometri dai focolai), dal Nuorese e dall'Ogliastra, previo test con Pcr su tutti gli animali interessati. Da questi territori è consentita anche la movimentazione interna senza restrizioni in tutto il perimetro all'interno del raggio dei 150 chilometri dai focolai. (ANSA).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie