Vademecum Efsa per migliorare benessere suini in allevamento

Sono 16 le fonti di stress animale da evitare

Redazione ANSA ROMA
(ANSA) - ROMA, 17 AGO - L'Efsa, l'Autorità per la sicurezza alimentare con sede a Parma, ha pubblicato un parere scientifico sul benessere dei suini negli allevamenti, il primo di diversi pareri sul benessere animale che verranno pubblicati nel corso dell'anno prossimo nel contesto della cosiddetta strategia Ue "Dal produttore al consumatore". Vi si esprimono suggerimenti particolareggiati per migliorare il benessere di tutte le categorie di suini presenti nei più diffusi sistemi di allevamento dell'Unione europea.

Il parere descrive nel complesso 16 conseguenze negative per il benessere dei suini in vari sistemi di allevamento, ritenute dagli esperti Efsa di notevole rilevanza per gravità, durata e frequenza. Tra queste: limitazioni nel movimento, stress dall'essere in gruppo, stress da caldo o da freddo e fame o sete prolungate.

Il parere indica le misure da mettere in atto per prevenire o correggere i pericoli e attenuare le conseguenze di particolare rilievo per il benessere degli animali. Gli esperti Efsa esprimono una serie di raccomandazioni particolareggiate, che includono suggerimenti sui criteri quantitativi o qualitativi occorrenti per rispondere a specifiche domande sul benessere dei suini negli allevamenti sollevate nell'ambito dell'iniziativa, promossa da cittadini europei, dal titolo "End the Cage Age" [Basta animali in gabbia, n.d.t.].

Tra gli altri argomenti trattati nelle raccomandazioni relative al morso della coda vi sono lo spazio a disposizione, il materiale di arricchimento, lo svezzamento e la pratica delle mutilazioni. Suggeriti inoltre i dati che potrebbero essere raccolti in fase di macellazione dei suini al fine di monitorare il livello di benessere negli allevamenti di origine degli animali macellati.

Si tratta del primo di una serie di pareri scientifici sul benessere degli animali da allevamento per fornire una base scientifica a sostegno di una proposta legislativa della Commissione europea, in programma per la seconda metà del 2023, per la revisione della legislazione sul benessere degli animali.

E il 26 settembre l'Authority terrà un evento pubblico in cui verranno presentate le risultanze del parere scientifico sul benessere negli allevamenti di suini e i lavori di prossima pubblicazione sul trasporto degli animali. (ANSA).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie