Turismo: Unesco, da Treviso Memorandum su sostenibilità

A Cison di Valmarino incontro di Cciaa Treviso-Belluno

Redazione ANSA TREVISO

TREVISO - E' prevista la redazione di un "Memorandum sulla sostenibilità" alla conclusione dei lavori che per quattro giorni, dal 28 al 31 maggio, terranno impegnati a Cison di Valmarino (Treviso) 200 delegati nazionali e rappresentanti internazionali, i direttori Unesco e i rappresentanti della Commissione europea in un confronto promosso dalla Camera di Commercio di Treviso-Belluno Dolomiti, aderente al network europeo dei siti Unesco "Mirabilia".
    Se n'è parlato oggi, a Treviso, nel corso della presentazione dell'iniziativa intitolata "La sostenibilità: elemento di competitività?" in cui si intende "sondare ogni aspetto, senza dare nulla per scontato, valutando ogni dettaglio alla luce anche dei grandi cambiamenti avvenuti dopo la pandemia e che possono richiedere diverse e nuove visioni sulla sostenibilità per migliorare il vantaggio competitivo e migliorare l'approccio all'Internazionalizzazione".
    Il presidente della Cciaa territoriale, Mario Pozza, ha parlato del progetto come di un'occasione per "accompagnare le aziende a presentarsi come un broadcast ricco di tante eccellenze e di tanti aspetti che ricercati dai mercati, dalle necessità di nuove nicchie di clienti e consumatori. Vogliamo dare una nuova visione agli elementi della filiera - ha concluso - non solo espressa da chi produce e chi fornisce, ma inserendo anche il territorio, i siti Unesco, riproponendo un nuovo concetto nell'ambito della sostenibilità". (ANSA).
   

 RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie