Spadoni (M5s): 'Dialogo, ma veto su Bonaccini'

'Noi pronti ad appoggiare una lista e un candidato civici'

Sì al dialogo con il Pd in vista delle regionali del 26 gennaio, ma a condizione che Stefano Bonaccini ritiri la sua candidatura. E' la posizione del Movimento 5 Stelle in Emilia-Romagna, espressa, in un'intervista al Corriere di Bologna, da Maria Edera Spadoni, vice presidente della Camera e uno dei parlamentari più influenti del movimento in regione.
    "Abbiamo stabilito alcuni punti fissi - ha detto - il primo è che ci presenteremo alle regionali, il secondo è che possiamo eventualmente valutare qualcosa con il Pd, ma poniamo un veto sulla candidatura di Bonaccini. Il terzo è la necessità di un incontro con il leader politico Luigi Di Maio dopo le elezioni in Umbria. Noi siamo disposti a discutere, ma non con Bonaccini.
    Se per il Pd è troppo lo deciderà il Pd".
    La Spadoni esclude anche il sostegno a un altro candidato del Pd. "Il voto su Rousseau parla chiaro - ha detto noi appoggiamo una lista civica e un candidato civico".
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Aeroporto di Bologna