Bonaccini, no al modello lombardo sulla sanità

Il Governatore: 'Centralità pubblica, il povero va curato come il ricco'

"La mia avversaria legittimamente dice: 'se arrivo io, modello lombardo'. Invece, finché ci siamo noi, il modello lombardo no!". A scandirlo, dal palco di un dibattito organizzato da Cgil, Cisl e Uil, il governatore dell'Emilia-Romagna, Stefano Bonaccini, in corsa per il bis alle prossime elezioni Regionali: "La centralità della sanità sarà pubblica, perché uno povero deve essere curato allo stesso modo di un ricco", ha aggiunto.
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere
        Aeroporto di Bologna