Coldiretti a Ue, agroalimentare in difficoltà, serve il price cap 

Presidente Prandini a Bruxelles incontra vertici Istituzioni 

Redazione ANSA

BRUXELLES - Il presidente della Coldiretti Ettore Prandini è a Bruxelles per "far capire la situazione di grande difficoltà che anche la filiera agroalimentare sta attraversando, quindi l'importanza di porre un tetto al prezzo del gas". Lo ha indicato lo stesso Prandini, che insieme al segretario generale dell'organizzazione, Vincenzo Gesmundo, e il consigliere delegato di Filiera Italia, Luigi Scordamaglia, è a Bruxelles per incontrare la presidente del Parlamento Europeo Roberta Metsola, il vice presidente esecutivo della Commissione Europea Frans Timmermans e il Commissario Europeo all'Agricoltura Janusz Wojciechowski.

L'obiettivo, ha aggiunto, è anche "discutere le nuove norme Ue sulla riduzione dell'utilizzo dei prodotti fitosanitari, che porterebbe a una diminuzione della capacità produttiva" dell'agricoltura europea "mediamente di almeno il 30%, con una necessità di importare di più con un impatto ambientale devastante" e "il rischio dei cibi sintetici che comportano una perdita rispetto alla storia, la tradizione e la biodiversità europea a vantaggio di una dieta omologata con rischi enormi per la salute dei cittadini".

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Ultimo aggiornamento: