Consiglio Ue, per l'Ucraina si attuino indicazioni Statuto di Roma

Paesi coinvolgano comunità ucraine nell'aiuto a indagini

Redazione ANSA

BRUXELLES - Il Consiglio ha adottato le conclusioni sulla lotta all'impunità per i crimini commessi in relazione alla guerra di aggressione della Russia contro l'Ucraina. Nelle sue conclusioni, il Consiglio invita gli Stati membri ad adottare misure per attuare pienamente la definizione dei crimini internazionali fondamentali e le modalità di responsabilità sancite dallo Statuto di Roma.

Il Consiglio - si legge in una nota - chiede inoltre agli Stati membri di consentire l'esercizio della giurisdizione universale o di altre forme di giurisdizione nazionale sui crimini internazionali fondamentali e di consentire una stretta cooperazione giudiziaria con la Corte penale internazionale (CPI). Le conclusioni invitano gli Stati membri a fornire un sostegno adeguato alla creazione e al funzionamento di unità specializzate dedicate alle indagini e al perseguimento dei crimini internazionali fondamentali a livello nazionale.

Gli Stati membri dovrebbero inoltre sensibilizzare la comunità dei rifugiati ucraini sulla possibilità di testimoniare negli Stati membri e rafforzare il sostegno e la protezione delle vittime di crimini internazionali fondamentali nei procedimenti penali.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Ultimo aggiornamento: