Migranti: Lega al Pe, 'su Lampedusa Lamorgese e Ue assenti'

Zanni-Campomenosi, 'nessun maquillage può cancellare vergogna'

Redazione ANSA BRUXELLES
(ANSA) - BRUXELLES, 03 AGO - "La situazione di Lampedusa è fuori controllo, con sbarchi di clandestini senza sosta e un hot spot al collasso con oltre 1500 immigrati a dispetto di una capienza di 357. È notizia di oggi del repentino intervento per trasferire 850 immigrati e per investire 450 mila euro per migliorare la raccolta rifiuti, quasi a voler fare un'operazione di immagine in vista della visita di Matteo Salvini nei prossimi giorni".

Così in una nota gli europarlamentari Marco Zanni, europarlamentare Lega, presidente gruppo Identità e Democrazia, e Marco Campomenosi, capo delegazione Lega.

"Nessun maquillage può cancellare quella che è da tempo una vergogna internazionale, in cui spicca l'assenza clamorosa del ministro Lamorgese, che avrebbe il compito di difendere i confini nazionali, e delle istituzioni Ue sostenute dalla sinistra, incapaci a gestire il fenomeno. La Lega continuerà a lottare, a Roma così come a Bruxelles, per denunciare questa situazione intollerabile: se qualcuno in Ue, con la complicità di forze politiche italiane, vuole trasformare l'Italia nel campo profughi d'Europa, si sbaglia di grosso", concludono.

(ANSA).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Ultimo aggiornamento: