Gas: Ue, fondi GALSI ritirati per mancanza di progressi

Ceccardi (Lega), Pd 'ipocrita' ne fermò la costruzione

Redazione ANSA BRUXELLES
(ANSA) - BRUXELLES, 01 SET - "Il Gasdotto Algeria Sardegna Italia (GALSI) faceva parte del piano europeo di ripresa economica (Eerp) del 2010 e ha ricevuto un finanziamento di 120 milioni di euro. Nonostante il sostegno finanziario, il progetto non ha compiuto i progressi necessari e la sovvenzione ha dovuto essere revocata nel 2014. I fondi sono tornati al bilancio dell'Ue". Questa la risposta della Commissaria Ue all'energia Kadri Simson all'interrogazione dell'eurodeputata della Lega, Susanna Ceccardi.

Ceccardi, commentando la risposta, accusa di "ipocrisia" il Partito democratico e la presidenza della regione Toscana per "non aver dato i permessi per la costruzione del gasdotto", destinato ad arrivare a Piombino ed a diversificare l'afflusso di gas in Italia. "Il Partito democratico dovrebbe farsi un esame di coscienza prima di andare in giro a dare patenti di putinismo", conclude Ceccardi.

Stando a quanto si legge nella risposta all'interrogazione, ad oggi il gasdotto GALSI non figurerebbe più nel piano REPowerEU "ma nulla impedisce tuttavia agli Stati membri di costruire infrastrutture supplementari per il gas nel rispetto dei loro obiettivi climatici a lungo termine". (ANSA).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Ultimo aggiornamento: