Expo Dubai 2020

  1. ANSA.it
  2. Expo Dubai 2020
  3. News
  4. Iran riapre al turismo.Padiglione a Expo ne mostra itinerari

Iran riapre al turismo.Padiglione a Expo ne mostra itinerari

Ma Italia mette l'Iran nei paesi dove non è possibile viaggiare

Redazione ANSA DUBAI

(ANSA) - DUBAI, 29 NOV - Da novembre l'Iran ha nuovamente aperto i confini ai viaggiatori che vogliono visitarlo.
    Dall'inizio dell'Expo di Dubai ad Ottobre il Padiglione iraniano ha puntato tutto sul rilancio del turismo, che aveva permesso di allentare in parte la crisi economica in cui versa la popolazione.
    Il Padiglione dalle pareti composte da centinaia di palline di argilla cotta appese e dentro il quale i visitatori possono fare esperienza della tradizionale tessitura di tappeti, bere tisane e sciroppi, ma sopratutto conoscere i 24 monumenti nella lista del Patrimonio mondiale Unesco, da Persepoli alla piazza di Isfahan, dai fiabeschi giardini di Shiraz alla Chiesa di San Taddeo e San Bartolomeo nel nord-ovest, dal deserto di Lut, punto più caldo della Terra, fino alle foreste ircane del Mar Caspio.
    Il Padiglione Iraniano all'Expo puntava sul mostrare le bellezze naturali e i percorsi turistici che si potevano compiere nel paese con l'obiettivo di promuoverne il turismo che effettivamente a poco più di un mese dall'inizio dell'Esposizione Universale è ripreso in Iran.
    Il titolare dell'agenzia Persia Viaggi di Teheran Davood Abbasi spiega: "Dopo 21 mesi di chiusura al turismo, decisi per precauzione dallo stesso governo iraniano, dal 1 Novembre è nuovamente possibile visitare l'Iran; bisogna richiedere il visto turistico nelle ambasciate e nei consolati iraniani nel mondo - in passato lo si poteva richiedere direttamente in aeroporto - ed è obbligatorio fornire, oltre all'ordinaria documentazione, anche un documento che dimostri che il turista abbia ricevuto almeno 2 dosi di vaccino".
    Tuttavia il decreto in vigore in Italia valido fino al prossimo 15 dicembre relega l'Iran nella lista delle nazioni dove non è possibile recarsi per turismo.
    Nei pochi giorni della riapertura, sono timidamente ripresi i viaggi nella nazione, prosegue, per lo più da nazioni limitrofe e poi da Russia, Francia e Svizzera.
    La firma degli accordi nucleari nel 2015 aveva portato quello stesso anno a 5 milioni di turisti, fino al record degli 8 milioni del 2019; dopo la pandemia, nel 2021, si è giunti a meno di 500 mila stranieri entrati nella nazione, per ragioni di lavoro e di cura. (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Leggi anche: