Open de Portugal: la prima volta di Higgo

Nell'Euro/Challenge sudafricano festeggia l'impresa a Vau Óbidos

Redazione ANSA ROMA

(ANSA) - ROMA, 20 SET - Da George Coetzee a Garrick Higgo.
    Sudafricani ancora grandi protagonisti sui circuiti continentali del golf maschile. L'Open de Portugal, torneo in combinata tra Eurotour e Challenge Tour va al 21enne Higgo, che a Vau Óbidos sorprende tutti e conquista la terza e ultima tappa dell'Iberian Swing.
    Higgo, con un totale di 269 (68 70 66 65, -19) colpi, ha superato in volata la concorrenza dello spagnolo Pep Angles, secondo con 270 (-18), e del connazionale Coetzee - terzo con 273 (-15) alla pari con l'inglese Andrew Wilson - che, dopo l'impresa nel Portugal Masters, ha sfiorato il bis.
    Sul percorso del Royal Óbidos Spa & Golf Resort (par 72) qualche difficoltà di troppo per gli azzurri. Il migliore, in una gara che ha subito forti rallentamenti a causa del maltempo, è stato Federico Maccario, 49/o con 285 (-3). Mentre hanno chiuso rispettivamente al 74/o e 77/o posto Enrico Di Nitto (291, +3) e Aron Zemmer (293, +5).
    Dopo due titoli sul Sunshine Tour - circuito sudafricano - in 17 tornei giocati, per Higgo, professionista dal 2019, è arrivata la prima gioia sull'Eurotour che, per la seconda settimana consecutiva, parla sudafricano. (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA