Malagò "retaggio Ryder Cup andrà oltre il campo'

Avere giocatori italiani sarebbe motivo in più per tifare Europa

Redazione ANSA ROMA

(ANSA) - ROMA, 04 OTT - "Il lascito della Ryder Cup 2023 è in linea con i concetti del Comitato Olimpico Internazionale. Noi viviamo di retaggi: i grandi eventi, una volta finiti, devono lasciare qualcosa sul campo: far raccontare alle nuove generazioni qualcosa in cui si identifichino". Così Giovanni Malagò, presidente del Coni, a margine della conferenza sul torneo di golf in programma l'anno prossimo al Marco Simone Golf & Country Club. Il numero uno dello sport italiano ricorda che quando si riuscì nell'impresa di portare la competizione in Italia, "chi ci diede fiducia disse che ci sarebbe stata anche una Ryder Cup dopo l'evento in sé e per sé. Tutti gli appuntamenti organizzati dalla Federgolf finora sono stati una semina, le premesse affinché vada bene ci sono tutte". Sulla possibilità di vedere giocatori azzurri sul green del Marco Simone tra un anno, Malagò aggiunge: "Non si può chiedere al capitano del Team Europe di convocare un italiano, ma è chiaro che sarebbe un motivo in più per tifare la squadra europea".
    (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA