Pm Perugia, Palamara agito per nomine

Modifica accusa, corruzione anche su procedimenti disciplinari

(ANSA) - PERUGIA, 25 NOV - Modificato il capo d'imputazione nei confronti dell'ex consigliere del Csm Luca Palamara in apertura dell'udienza preliminare a Perugia nella quale è accusato di concorso in corruzione per un atto d'ufficio. La procura del capoluogo umbro ha infatti contestato che le presunte utilità ricevute dall'ex magistrato siano legate alla sua funzione all'interno dell'Organo di autogoverno della magistratura in particolare in relazione alle nomine di dirigenti degli Uffici e procedimenti disciplinari.
    I pm - il procuratore Raffaele Cantone e i sostituti Gemma Miliani e Mario Formisano - non hanno indicato episodi specifici riguardo alla nuova formulazione del capo d'imputazione, rimanendo all'ipotesi della corruzione per l'esercizio delle funzioni svolte dall'ex magistrato. Che è accusato di avere ricevuto dall'imprenditore Fabrizio Centofanti viaggi, soggiorni e lavori eseguiti da varie ditte presso l'abitazione di Adele Attisani, amica di Palamara e considerata "istigatrice" delle presunte condotte illecite.
    Dopo la nuova formulazione del capo d'imputazione la difesa di Palamara ha chiesto tempo per poterla esaminare. L'udienza davanti al gup di Perugia è stata quindi rinviata al 22 dicembre prossimo per esaminare alcune questioni preliminari. (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Muoversi a Roma



        Modifica consenso Cookie