PMI

  1. ANSA.it
  2. Pianeta Camere (di commercio)
  3. Unioncamere Calabria,lavoro sinergico per sviluppare turismo

Unioncamere Calabria,lavoro sinergico per sviluppare turismo

Tra i vacanzieri molti i giovani che cercano mare e natura

(ANSA) - CATANZARO, 05 OTT - In generale, i turisti che visitano la Calabria sono giovani e fanno vacanze prettamente all'insegna di mare e natura. La regione vanta un'ampia componente turistica giovanile: il 38,3% dei vacanzieri appartiene alla generazione Y (28-41 anni) e il 9,6% alla Z (under 27). E' quanto emerso dall'evento "Dal Tour Al Turismo attraverso i dati", organizzato da Unioncamere Calabria e dalle Camere di commercio calabresi, in collaborazione con Isnart e nell'ambito delle attività concordate con Unioncamere nazionale attraverso il Progetto Fondo Perequativo "Sostegno al Turismo 2019-2020".
    Dall'indagine diretta di Isnart, per quanto riguarda le motivazioni di vacanza in Calabria, spiccano mare e turismo di ritorno. Importanti però, due altri aspetti come la ricerca di un contatto diretto con la natura (16,3%) e la necessità di recarsi in regione per motivi di lavoro (14,0%). Per quanto attiene la destinazione turistica pilota "La Calabria dei Borghi" (che consta di 23 comuni), l'analisi del sentiment descrive un'area di forte impronta turistico-culturale, enogastronomica, balneare e religiosa. Nel complesso, il sentiment dei turisti è in prevalenza positivo.
    "I lavori dell'incontro - è detto in un comunicato - sono stati aperti dal presidente di Unioncamere Calabria Antonino Tramontana, che, nel ringraziare i rappresentanti istituzionali per la loro presenza, ha sottolineato l'importanza di realizzare delle sempre più strette sinergie funzionali alla crescita del territorio regionale, e quindi delle imprese, evidenziando come siano in fase di definizione accordi di collaborazione con alcuni dipartimenti regionali. In particolare, con riferimento ad un settore strategico per la Calabria, quale è quello turistico, è in fase di sottoscrizione un protocollo di intesa tra Unioncamere Calabria, per conto del sistema camerale calabrese, e il Dipartimento Turismo, marketing territoriale e mobilità, rappresentato dall'assessore Fausto Orsomarso, e finalizzato a mettere a sistema le diverse attività, competenze, strumenti e risorse finalizzate alla promozione e allo sviluppo del patrimonio turistico e culturale del territorio calabrese".
    "Il report di analisi turistico-territoriale dell'Osservatorio sull'Economia del Turismo delle Camere di Commercio calabresi - riporta ancora il comunicato - è stato presentato da Paolo Bulleri, dirigente area valorizzazione ecosistemi turistici e culturali di Isnart, il quale dopo avere illustrato le caratteristiche generali della filiera turistica regionale (che consta di oltre 17 mila imprese registrate nel secondo trimestre del 2022 pari il 9,5% della filiera turistica nazionale) si è focalizzato sui dati derivanti dalle indagini effettuate sui turisti in Calabria e sull'analisi dei sentiment sulla destinazione pilota 'La Calabria dei Borghi'". Sono intervenuti: i dirigenti generale Giacomo Giovinazzo (Dipartimento Agricoltura, risorse agroalimentari e forestazione della Regione); Fortunato Varone (Dipartimento sviluppo economico e attrattori culturali); Maria Antonella Cauteruccio, reggente Dipartimento turismo, marketing territoriale e mobilità; Claudio Moroni (Dipartimento infrastrutture e lavori pubblici Regione); Elena Di Raco, responsabile studi statistici e ricerche di Enit.
    Ha coordinato Erminia Giorno, segretario generale di Unioncamere Calabria. (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Vai al sito: ANSA Professioni

Modifica consenso Cookie