PNRR - Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza
  1. ANSA.it
  2. ANSA PNRR
  3. Abruzzo
  4. Pnrr: beni culturali, risorse fino a 32 mln per l'Abruzzo

Pnrr: beni culturali, risorse fino a 32 mln per l'Abruzzo

Fondazione Openpolis, musei in forte crisi durante la pandemia

Redazione ANSA L'AQUILA

(ANSA) - L'AQUILA, 23 MAG - Gli investimenti previsti dal Pnrr in ambito culturale raggiungono potenzialmente 32 milioni di euro per l'Abruzzo. La stima è a cura di Osservatorio Abruzzo, progetto di Fondazione Openpolis. Entro il mese prossimo, il ministero della cultura dovrà pubblicare gli esiti di 5 diversi bandi.
    "A oggi - si legge in una nota dell'Osservatorio - è stato pubblicato il decreto di riparto delle risorse solo per due di questi ambiti: attrattività dei borghi e tutela e valorizzazione dell'architettura e del paesaggio rurale". Si tratta di cifre potenziali "perché l'assegnazione di questi fondi dipenderanno dalle proposte presentate da ogni singolo territorio".
    Di qui, la necessità di realizzare mappatura dettagliata dei beni culturali censiti. Al 2018 erano censiti 3.909 beni culturali. Complessivamente, parliamo di 3 beni censiti ogni 1.000 residenti nella regione, un dato piuttosto in linea con la media nazionale (3,4). Nello specifico oltre un quinto delle strutture abruzzesi sono musei di archeologia (21,2% del totale, contro una media italiana del 13%) e un ulteriore 8,2% sono aree e parchi archeologici (media Italia 6,9%). Seguono i musei d'arte (17,6% delle strutture museali abruzzesi, in linea con la media nazionale) e quelli di etnografia e antropologia (16,5%, quasi 6 punti in più del dato italiano).
    "Il ruolo di attrattiva dei centri culturali - si legge ancora - è stato messo in crisi durante l'emergenza". In Abruzzo sono oltre 100 i musei e le istituzioni presenti (108 nel 2018). Di questi, sono 85 quelli che sono rimasti aperti (almeno parzialmente) nel 2020, primo anno della pandemia.
    In Italia si è passati dai circa 130 milioni annui registrati nel biennio 2018-19 ai 36 milioni del 2020. In Abruzzo nello stesso periodo si è passati da una media di 360mila visitatori annui nel biennio 2018-19 (313mila nel 2018, 407mila nel 2019) ai 163mila del 2020. Nella regione perciò il crollo è stato più contenuto della media nazionale, dove si registra un calo superiore al 70% (addirittura -76% per i soli musei statali).
    "Tuttavia - fanno notare dall'Osservatorio - ha interrotto un trend di crescita visibile nei mesi precedenti l'emergenza".
    (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Leggi anche: