PNRR - Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza

  1. ANSA.it
  2. ANSA PNRR
  3. Abruzzo
  4. Pnrr: Abruzzo, risorse da 84,9 milioni per la rete idrica

Pnrr: Abruzzo, risorse da 84,9 milioni per la rete idrica

Attesi anche 11,5 milioni per interventi sulla rete fognaria

Redazione ANSA PESCARA

(ANSA) - PESCARA, 18 LUG - Sono circa 84,9 milioni di euro le risorse assegnate nell'ambito del Pnrr per interventi sulla rete idrica. Lo rende noto Osservatorio Abruzzo, un progetto di Fondazione Openpolis, Etipublica, Fondazione Hubruzzo, Gssi e StartingUp.
    Secondo quanto riporta la relazione sullo stato di attuazione del Pnrr redatta dalla Corte dei Conti, nel piano vengono destinati, complessivamente, 3,95 miliardi di euro per la gestione delle risorse idriche in Italia.
    Tra gli interventi previsti, il più consistente dal punto di vista economico è quello per le infrastrutture primarie di approvvigionamento di acqua (per usi civili, agricoli, industriali e ambientali), per i quali sono stati stanziati circa 2 miliardi di euro, e dove si mira anche a concludere grandi opere rimaste incompiute nel mezzogiorno.
    L'aggiudicazione degli appalti è prevista entro la seconda parte del 2023. "Ma, attraverso la nostra analisi - rilevano dall'Osservatorio - si evince che sono 124 i progetti ammessi a finanziamento in tutto il paese, di cui 7 riguardano l'Abruzzo. che si colloca al nono posto tra le regioni a cui sono state assegnate più risorse per questo ambito".
    Un'altra misura riguarda invece interventi sulle fognature e sistemi di depurazione. Questo investimento (600 milioni) punta in particolare a raggiungere gli standard europei, in modo anche da chiudere le procedure di infrazione a carico dell'Italia attualmente in corso su questo fronte. Anche in questo caso si conoscono gli investimenti regione per regione, pur non essendo noti i singoli progetti. L'Abruzzo è sedicesima per importi e riceverà 11,5 milioni di euro.
    A livello nazionale, altre due misure del Pnrr riguardano rispettivamente gli investimenti per la riduzione delle perdite di acqua potabile nel sistema (900 milioni), che ambiscono a ridurre del 15% le perdite lungo oltre 15mila chilometri di reti, e quelli che riguardano gli impianti di trattamento e smaltimento dei rifiuti (450 milioni), in particolar modo per il trattamento dei fanghi delle acque reflue. Per questi interventi la destinazione territoriale delle risorse non è ancora nota.
    (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Leggi anche: