Press Release

Mizzica che Italia! L'orologio da polso che racconta una storia italiana

 © ANSA
COMUNICATO STAMPA - Responsabilità editoriale WolfAgency.it

Alfio Bonaccorsi ha 50 anni quando, con due amici di lunga data, a Catania, mette a fuoco non solo l’idea ma l’esecuzione vera e propria di un nuovo progetto di orologi da polso, che si chiamerà MIZZICA TIME e in meno di 1 anno sarà apprezzato, richiesto e al polso delle donne italiane.

La storia imprenditoriale della famiglia Bonaccorsi nasce nell’agosto del 1921, quando il nonno, Alfio Bonaccorsi, rileva un antica orologeria svizzera e fonda “BONDIX” il primo marchio siciliano di orologi esclusivamente “ SWISS MADE “. Gli orologi hanno sicuramente caratterizzato il simbolo dell'azienda con un processo di progressivo sviluppo della società nella produzione e commercializzazione di questo prodotto.  

Questa antica storia di famiglia che compirà 100 anni proprio nell’agosto di questo 2021, ha tramandato serietà e professionalità da padre in figlio fino ad arrivare alla terza generazione che ha il nome del designer ed imprenditore Alfio Bonaccorsi, il quale, è subentrato nell’azienda di famiglia appena conclusi gli studi  fondando nel 2020 la start up “Grotte Bianche srl” produttrice e distributrice del brand Mizzica Time.

Quando gli si chiede come è arrivata l’idea di un brand di segnatempo, Alfio fa spallucce. “C’è sempre molta attenzione da parte dei giornali su come è nata l’idea, quasi come se per dare il via a un business di successo si debba avere necessariamente avere una storia degna del fondatore di Apple”. Quello che contano per Alfio, insomma, sono la parte esecutiva e il team…. “la differenza la fanno le persone “. Questo è il must che ha permeato l’idea imprenditoriale di Alfio.  Ad oggi credo che la vera motivazione che unisce me e il mio team sia un’innata volontà di fare le cose meglio ogni giorno, impegnandoci al massimo delle nostre possibilità, per vincere, per crescere, per avere successo ed essere riconosciuti.

Esperto ma soprattutto appassionato di orologi, Alfio intuisce la forza dell'orologio da polso come oggetto di stile e design, senza cifre da capogiro e materiali preziosi.

Un’idea nata nel 2019 e maturata durante il lockdown, i primi modelli sono stati lanciati nelle principali gioiellerie siciliane a maggio, da quel momento è stato sempre più un crescendo. L’azienda ha chiuso il 2020 con una distribuzione capillare in 180 negozi nel centro/sud Italia ed ha come obiettivi per l’anno 2021, 450 punti vendita in tutta Italia, tra cui un primo flagship store, il lancio della collezione uomo ed una collezione di gioielli.  

Ma quali sono gli ingredienti vincenti alla base del suo successo? Focalizzati su una reinterpretazione dell’orologeria classica, i modelli hanno un prezzo accessibile a tutti con un entry-level di € 49.  Si aggiungano poi la cura nei dettagli con un design completamente italiano che rievoca le bellezze del nostro paese in linea con le ultime tendenze.

Mizzica è un termine dialettale diffuso in tutto il territorio italiano e significa Stupore, Meraviglia, Eccitazione. Se pensi ad uno dei panorami più belli della tua terra, cosa hai provato a guardarlo? Se la tua emozione è stata d’incontenibile gioia unita al desiderio di riuscire a trattenere per sempre quel fermo immagine con la sensazione che ti ha regalato. Mizzica è l’orologio pensato per te.  Sono l’allegria, la spontaneità e l’amore per le bellezze della nostra terra, le caratteristiche che distinguono questo orologio dagli altri.

Indossare un orologio Mizzica vuol dire guardare al tempo come qualcosa di prezioso e viverlo intensamente, con l’orologio di chi nasce e cresce con i valori e le tradizioni di casa perché le emozioni che ci regala la nostra terra sono incontenibili.

“Secondo me lo scopo di qualunque persona è quella di lasciare il segno, di essere riconosciuta. Come farlo, poi, dipende da molti fattori: bisogna sognare ma allo stesso tempo essere realisti e giocare le carte che abbiamo. Forse è un cliché, ma è importante capire che non esiste una ricetta specifica per raggiungere un sogno. Le cose più semplici sono quelle più difficili da ottenere. E un po’ di buonsenso non fa mai male”, conclude il fondatore, che per il futuro ha un solo auspicio: essere riconosciuti da un pubblico più vasto abbracciando le sfide di domani, per rafforzare ancora di più l’identità del brand.

I traguardi di cui l’imprenditore va particolarmente fiero? “Non credo ne esista uno in particolare, anche perché se ti fermi a pensare a quanto hai ottenuto stai ragionando con il punto di vista sbagliato. Ogni giorno devi chiederti cosa stai facendo di sbagliato e cosa puoi fare di meglio per raggiungere i tuoi obiettivi. Poi ogni tanto, almeno una volta all’anno, dovresti pensare a dove eri allo stesso momento un anno prima, ed è a quel punto che potrai sentirti fiero nel renderti conto di aver fatto un bel passo in avanti”.

  • WolfAgency.it
  • 22 gennaio 2021
  • 17:56

Condividi la notizia

Vai al Canale: ANSA2030
Modifica consenso Cookie