Press Release

COMUNICATO STAMPA - Responsabilità editoriale CONSIGLIO REGIONALE VENETO

CRV - Seconda commissione - Modifica della L. reg. n. 52/89

Seconda commissione - Modifica della L. reg. n. 52/89 'Disciplina del demanio lacuale e della navigazione sul lago di Garda’: seduta dedicata alle audizioni

CONSIGLIO REGIONALE VENETO

(Arv) Venezia 6 ott. 2022 - Seduta dedicata alle audizioni, quella odierna della Seconda commissione permanente del Consiglio regionale del Veneto, presieduta da Silvia Rizzotto (Lega-LV), Vicepresidente Jonatan Montanariello (Partito Democratico), che ha sentito i portatori d’interesse in merito al Progetto di legge di iniziativa del Consigliere regionale Enrico Corsi (Lega-LV) n. 119, già illustrato nel corso delle precedenti sedute della Commissione e che ha già ricevuto parere favorevole dal Consiglio delle Autonomie Locali, relativo alla modifica della L. reg. n. 52/89 'Disciplina del demanio lacuale e della navigazione sul lago di Garda’.

La proposta di modifica è volta a introdurre l’obbligo di pulizia e sanificazione delle carene delle imbarcazioni, prima che vengano introdotte nel lago, per la salvaguardia dell’ecosistema del Garda, sulla scorta di analoghe iniziative legislative europee ed extra europee. A tale scopo, nella legge regionale oggetto di modifica, verrebbe aggiunto, tra l’altro, un allegato contenente le Linee Guida relative alla pulizia e alla sanificazione delle carene e di ogni opera viva, visibile a occhio nudo, delle imbarcazioni provenienti da un qualsiasi bacino acqueo estraneo al lago di Garda, ai fini della salvaguardia del bacino gardesano.

In particolare, sono intervenuti il Capitano Marco Parascandolo per la Direzione Marittima del Veneto e il Capitano Antonello Ragadale, comandante della Guardia Costiera del Garda, che hanno espresso ampia condivisione rispetto all’intento perseguito dalla proposta legislativa, suggerendo allo stesso tempo di ricomprendere ulteriori tipologie di natanti (in particolare le unità da diporto) nell’elenco dei mezzi sottoposti alla normativa, nonché alcune migliorie in materia di controlli e sanzioni, auspicando che analoghe discipline siano intraprese anche dalla Regione Lombardia e dalla Provincia Autonoma di Trento. Analoghe considerazioni sono state espresse anche dalla responsabile dell’Ispettorato di Porto di Verona Maria Maddalena Dell'Aera, e dagli assessori Filippo Gavazzoni, in rappresentanza del comune di Peschiera del Garda e dei comuni veneti della Comunità del Garda, e Barbara Zanetti, del comune di Lazise. L’esame del Pdl n. 119 proseguirà nel corso delle prossime sedute della Commissione.

COMUNICATO STAMPA - Responsabilità editoriale CONSIGLIO REGIONALE VENETO

Modifica consenso Cookie