Milleproroghe: commercialisti, ok rinvio integrazione salari

Cunsolo (Ordine), più tempo per domande trattamenti, fino a 31/3

Redazione ANSA ROMA

(ANSA) - ROMA, 24 FEB - Slittano i termini di decadenza per l'invio delle domande di accesso ai trattamenti di integrazione salariale collegati all'emergenza Covid -19 e quelli di trasmissione necessari per il pagamento o per il saldo, scaduti lo scorso 31 dicembre, giacché son stati prorogati al 31 marzo, grazie ad un emendamento al Milleproroghe, approvato alla Camera, che "recepisce le osservazioni sul tema avanzate nelle scorse settimane dal Consiglio nazionale dei commercialisti". Lo afferma lo stesso Ordine dei professionisti, evidenziando come la questione fosse "stata sollevata dal Consigliere nazionale delegato al lavoro, Roberto Cunsolo, sia con l'Inps, che con il ministero del lavoro". In particolare, recita una nota, "le criticità segnalate dai commercialisti erano legate in particolare proprio ai termini decadenziali troppo stringenti per il modelli SR41", dunque, "la richiesta della categoria era quella di prevedere una moratoria generale atta a consentire il differimento o la proroga delle scadenze, in modo da permettere ai datori di lavoro e agli intermediari abilitati di provvedere agli adempimenti richiesti nell'anno passato o, in subordine, una sanatoria dei modelli "SR41" già inviati all'Inps ma oltre i termini di legge". Soddisfazione per l'approvazione dell'emendamento viene espressa da Cunsolo, secondo cui "questo risultato è frutto dall'importante lavoro di questi mesi del Consiglio nazionale in materia di lavoro, che proseguirà con assiduità fino a quando questo stesso Consiglio resterà in carica", si legge, infine. (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Archiviato in


        Modifica consenso Cookie