Sisma&Ricostruzione

  1. ANSA.it
  2. Sisma & Ricostruzione
  3. Umbria
  4. Prosegue programma per centri di comunità

Prosegue programma per centri di comunità

Il 9 maggio la consegna dei lavori in frazioni Norcia

(ANSA) - PERUGIA, 06 MAG - Prosegue la realizzazione del programma per dotare l'area del sisma del 2016 di centri di comunità. L'Ufficio speciale per la ricostruzione della Regione provvederà lunedì 9 maggio alla consegna dei lavori per quelli a Piediripa, Savelli e Valcaldara, frazioni del comune di Norcia. I lavori sono stati affidati dall'Usr, stazione appaltante, alla Esse.Ci. di Anagni. La realizzazione dei tre centri di comunità nel territorio di Norcia - riferisce Palazzo Donini - si inserisce in un progetto più ampio finalizzato a dotare la Valnerina di presidi diffusi di Protezione civile e di socialità, sulla base dell'ordinanza del Commissario straordinario 48/2018 "Disciplina delle modalità di attuazione degli interventi finanziati con le donazioni raccolte mediante il numero solidale 45500 e i versamenti sul conto corrente bancario attivato dal Dipartimento della Protezione civile, di assegnazione e di trasferimento delle relative risorse finanziate". I centri di comunità, suddivisi in cinque ambiti, sono edifici che in tutto il "cratere" del sisma 2016 rappresenteranno un presidio per la gestione delle emergenze, in grado di garantire ospitalità "immediata e confortevole", grazie ad una capillare diffusione sul territorio a maggior rischio sismico. Al tempo stesso, questi edifici costituiranno, al di fuori dell'emergenza, uno spazio sociale a supporto alle comunità dei territori interessati, essendo utilizzabili come locali polifunzionali per usi pubblici ed associativi. I Centri di Comunità, sono organizzati: Ambito territoriale 1 Comune di Norcia con le frazioni di Savelli, Piediripa e Valcaldara, i cui lavori verranno consegnati lunedì 9 maggio; Ambito territoriale 2 comune di Preci con la frazione di Todiano, comune di Vallo di Nera con la frazione di Piedipaterno, Comune di Cascia con la frazione di Collegiacone; Ambito territoriale 3: Comune di Cascia, con la frazione di Maltignano; Comune di Monteleone di Spoleto (capoluogo) i cui lavori sono stati consegnati il 24 marzo scorso; Ambito Territoriale 4: Comune di Preci nel capoluogo e nella frazione di Montebufo; Ambito Territoriale 5: Comune di Cascia nel capoluogo. (ANSA).
RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA




Modifica consenso Cookie