A Margaret Atwood il premio Dayton, letteratura per la pace

Il monito del "Racconto dell'Ancella", "può accadere ovunque"

(ANSA) - NEW YORK, 14 SET - Per aver ricordato ai lettori che "tutto può succedere in qualsiasi luogo se le circostanze lo consentono", la scrittrice canadese Margaret Atwood ha vinto il premio Dayton per la letteratura per la pace.
    Il premio onora la memoria del diplomatico americano Richard Holbrook che mediò gli accordi per la pace nella ex Jugoslavia raggiunti nel 1995 nella città dell'Ohio.
    La Atwood "continua a ricordarci che non possiamo fidarci del 'qui non può succedere'. Tutto può succedere se le circostanze lo consentono. In questo momento, con il disprezzo per le istituzioni democratiche che cresce ogni giorno, le sue lezioni sono più importanti che mai, ha detto Shaton Rab, la fondatrice del premio, rendendo omaggio all'autrice di "Il Racconto dell'Ancella", la saga di una società totalitaria dove le donne sono soggiogate da un gruppo teocratico che ha rovesciato il governo degli Stati Uniti. (ANSA).
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA




      Modifica consenso Cookie