Mondo
  1. ANSA.it
  2. Mondo
  3. Atterrano a Kiev le armi Usa, anche Londra si schiera

Atterrano a Kiev le armi Usa, anche Londra si schiera

Berlino prepara l'evacuazione dell'ambasciata

Gli Usa hanno inviato un nuovo carico di aiuti militari all'Ucraina, tra cui munizioni. Un aereo cargo statunitense è atterrato la notte scorsa a Kiev con 90 tonnellate di materiali: lo ha annunciato l'ambasciate statunitense in Ucraina su Twitter. Lo riferisce la Tass. "Il primo carico per l'assistenza all'Ucraina recentemente deciso dal presidente Biden è arrivato stasera. Il carico include circa 90 tonnellate di materiali letali, tra cui munizioni per i difensori dell'Ucraina in prima linea", scrive l'ambasciata, ricordando che lo scorso anno gli Usa hanno fornito aiuti militari per oltre 650 milioni di dollari.

Anche la Gran Bretagna si schiera: il ministro della Difesa Wallace riceverà a Londra il collega russo Shoigu.

Il capo della Marina tedesca, vice ammiraglio Achim Kay Schoenbach, ha rassegnato le dimissioni dal suo incarico in seguito alle sue controverse osservazioni sulla crisi in Ucraina. Lo ha annunciato in serata un portavoce del ministero della Difesa. Il vice ammiraglio, che aveva tra l'altro descritto come sciocca l'idea che la Russia volesse invadere l'Ucraina, lascerà il suo incarico "con effetto immediato", ha detto il portavoce all'Afp.

Il ministero degli Esteri tedesco starebbe lavorando a un piano di evacuazione dei dipendenti dell'ambasciata tedesca da Kiev, nel caso di un'ulteriore escalation provocata dalla Russia in Ucraina. È quello che scrive la Bild. Il tabloid afferma che gli Usa sono in una fase già "più concreta" e dovrebbe iniziare l'evacuazione della loro sede diplomatica già lunedì.

Lunedì ci sarà l'incontro in videoconferenza tra i ministri degli Esteri Ue e il Segretario di Stato americano Blinken.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA




Modifica consenso Cookie