Sport
  1. ANSA.it
  2. Sport
  3. Serie A: Napoli-Lazio 4-0

Serie A: Napoli-Lazio 4-0

Trionfo per la squadra di Spalletti nel posticipo nel ricordo di Maradona

Il Napoli batte la Lazio 4-0 nel posticipo della 14/a giornata di serie A, giocato allo stadio Maradona, e sale da solo in vetta alla classifica - LA CRONACA - a +3 sul Milan e +4 sull'Inter. Priva di Osimhen e Anguissa, la squadra di Spalletti salta subito al collo dei biancocelesti, in nero per l'occasione, e dopo 10' è già sul 2-0 con Zielinski e Mertens che, con una pennellata ancor più spettacolare della pregevole danza del raddoppio, alla mezz'ora porta il risultato sul 3-0, chiudendo la contesa, ma non il punteggio, coronato nella ripresa da Fabian Ruiz con una nuova prodezza balistica. Missione compiuta per Spalletti e messaggio chiaro alle rivali, nella serata dedicata all'indimenticabile Diego Maradona: gli azzurri hanno tutto per puntare allo scudetto.

"Oggi ha questa vittoria ha tanto significato, dopo alcune gare non all'altezza come qualità e convinzione. La prestazione della squadra è stata indelebile. davvero tanta roba". Così l'allenatore del Napoli, Luciano Spalletti, dopo il successo sulla Lazio. "La gara di Mertens? Tutti hanno giocato benissimo, Zielinski, Lobotka, Mario Rui. Oggi è impossibile dire chi è stato sotto livello - ha detto ancora Spalletti -. E poi per la prima volta ci è sembrato di giocare in casa, con un grande pubblico presente dopo tanto tempo. Penso che siamo riusciti a dare felicità alle persone che ci vogliono bene".

"Abbiamo giocato una delle nostre migliori partite. Adesso è importante giocare sempre cosi, dobbiamo ripeterla anche nelle partite più difficili che verranno, ma oggi siamo stati perfetti". Dries Mertens è soddisfatto e lo dimostra parlando ai microfoni di Dazn. "Fare gol mi fa sempre piacere - dice - quando sei infortunato non è facile e poi con la squadra stava giocando bene. Se un compagno come Osimhen si infortuna, sono momenti in cui ci devi essere. Oggi era importante farsi trovare pronto". "Ora tocca a me di continuare - aggiunge il belga - non solo oggi sempre voglio fare bene per me è sempre un piacere come oggi. Sarri è un allenatore fortissimo oggi è andata male per lui, mi dispiace. Io ho detto sempre spero che il mio futuro sia qui. Posso dire solo questo", conclude.

In ricordo del più grande di tutti. I tifosi del Napoli hanno potuto celebrare nuovamente Diego Maradona nel corso di una cerimonia legata all'esposizione di una statua in bronzo, a dimensioni reali, alta 1,67 esattamente quanto il campione argentino, fatta realizzare nella Fonderia Nolana dall'ex manager del calciatore, Stefano Ceci, grazie anche al calco del piede e delle famosa 'manita' di Maradona. La statua è stata fatta sfilare tutto intorno nello stadio, davanti a 35 mila tifosi che hanno intonato i cori dedicati al loro indimenticabile campione.

85' GOL! NAPOLI-Lazio 4-0! Rete di Fabian Ruiz.
Un fulmine dal limite dell'area chiude una serata magica per gli uomini di Spalletti. Il centrocampista spagnolo riceve da Di Lorenzo ai venti metri e, appena defilato sulla destra, fa partire un mancino perfetto che s'infila all'angolino basso. Il Napoli cala il poker contro la Lazio.
29' GOL! NAPOLI-Lazio 3-0! Rete di Mertens.
Perla magnifica del centravanti belga per il tris partenopeo. Cambio gioco perfetto di Fabian Ruiz a destra verso Lozano. L'ala messicana lascia a Mertens che calcia di prima intenzione col destro. Traiettoria arcuata che supera Reina insaccandosi sotto l'incrocio dei pali.
10' GOL! NAPOLI-Lazio 2-0! Rete di Mertens. 
Gol sensazionale del centravanti belga per il raddoppio del Napoli. Insigne viene lanciato sulla corsia sinistra e cede il pallone al suo compagno di reparto al limite dell'area. Il numero 14 mette a sedere Patric con una finta e, sulla scivolata di Luiz Felipe, insacca col destro a giro.
7' GOL! NAPOLI-Lazio 1-0! Rete di Zielinski.
Subito in vantaggio la formazione partenopea col centrocampista polacco. Azione di sfondamento degli uomini di Spalletti, grazie al tocco dentro di Lozano a cercare Mertens. Poi la retroguardia laziale lascia lì il pallone per Zielinski che, col destro a incrociare, fulmina Reina.

NAPOLI (4-2-3-1):
Ospina; Di Lorenzo, Rrahmani, Koulibaly, Mario Rui; Fabian Ruiz, Lobotka; Lozano, Zielinski, Insigne; Mertens. All. Spalletti.
LAZIO (4-3-3): Reina; Patric, Luiz Felipe, Acerbi, Hysaj; Milinkovic-Savic, Cataldi, Luis Alberto; Felipe Anderson, Immobile, Pedro. All. Sarri.

 

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA



        Modifica consenso Cookie