Nicchi,i falli di mano? Italia non ha regole diverse

'Non siamo paese a parte, falso qui rigori in modo spropositato'

(ANSA) - ROMA, 12 LUG - "Tutti questi falli di mano? Stiamo parlando di una partita godibile (Juventus-Atalanta n.d.r.) con un arbitraggio all'altezza, e quello che non è discutibile è la giustezza dell'applicazione. A Gasperini dico che in Italia non ci sono regole diverse e una loro diversa applicazione: l'Italia non è un paese a sé stante, con regole a suo piacimento. Anzi, il designatore Rizzoli si sente ogni settimana, in videoconferenza, con i designatori di Francia, Portogallo, Spagna, Germania per fare il punto della situazione, e non è vero che in Italia si danno rigori in modo spropositatamente diverso dagli altri".
    Intervistato dal vicedirettore di RaiSport Enrico Varriale, il presidente dell'Associazione Italiana Arbitri Marcello Nicchi replica così al tecnico dell'Atalanta dopo i commenti del post-Juve, e a coloro che sottolineano l'eccessiva severità degli arbitri italiani sui falli di mano. (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA




        Modifica consenso Cookie