Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Umbria
  1. ANSA.it
  2. Umbria
  3. Sintini a Vialli, sport insegna giocare un pallone alla volta

Sintini a Vialli, sport insegna giocare un pallone alla volta

"Concentrarsi su ogni giorno" dice ex pallavolista guarito

(ANSA) - PERUGIA, 14 DIC - "Lo sport ci ha insegnato a vivere un giorno alla volta, a giocare un pallone alla volta, a mettere un piede davanti all'altro. E nei momenti di difficoltà è ancora più importante concentrarsi su un giorno alla volta": è un augurio e un messaggio di speranza quello che rivolge a Gianluca Vialli Giacomo Sintini, ex pallavolista guarito da un linfoma scoperto quando era ancora in attività e curato all'ospedale di Perugia. Lo fa rispondendo all'ANSA dopo che l'ex calciatore ha annunciato la sospensione dei suoi impegni per la "delicata fase" della sua malattia.
    "Auguro a Gianluca ogni bene, di risolvere la cosa al più presto possibile e di tornare ad avere le soddisfazioni che ha avuto per tutta la vita sui campi da calcio, a respirare l'aria pura e a godere delle cose semplici della vita" ha detto Sintini, ora impegnato con un'associazione di volontariato che porta il suo nome. "Spero di riabbracciarlo presto - ha aggiunto - e gli mando veramente un caro saluto. Gianluca sa bene come si affrontano le situazioni difficili perché gli è già capitato. E' un grande sportivo". Per Sintini "la cosa fondamentale è avere intorno persone di qualità, fare squadra con la propria famiglia e con i medici e gli infermieri". "Cercare come ha fatto lui - ha sottolineato - di mettere tutto da parte perché in questo momento deve concentrare tutte le energie in questa sfida.
    Gianluca deve metterci anima e corpo e non essere assolutamente distratto o stanco per altre situazioni".
    Sintini è quindi tornato al periodo della sua malattia. "Sono stati durissimi - ha detto - non soltanto per la sofferenza che uno vive in prima persona ma anche quella delle persone che sono attorno a te. Non penso che lo sport sia la più grande o migliore scuola del mondo ma credo che sia una delle tante scuole. E a me ha insegnato a stare a testa alta davanti alle difficoltà. Che vuol dire anche accettare quello che ti accade e lottare senza vittimismo". (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA



        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere


        Modifica consenso Cookie