IAA, Westport: idrogeno per i motori a combustione interna

Più performanti di un diesel ed emissioni prossime allo zero

Redazione ANSA ROMA

In occasione dell' IAA Transportation 2022, ad Hannover(20-25 settembre), Westport, esporrà il sistema di alimentazione H2 HPDI a bordo di un veicolo pesante dimostrativo. Il sistema di alimentazione H2 HPDI è in grado di alimentare un motore a combustione interna ed offrire, rispetto a un diesel tradizionale: fino al 20% di potenza e il 18% di coppia in più ed emissioni di CO2 prossime allo zero. Altri vantaggi di questo nuovo sistema di alimentazione sono: il mantenimento dell'architettura del motore diesel esistente e il minor costo per raggiungere la conformità ai limiti di emissione della CO2.
    Gli Original Equipment Manufacture (OEM) potranno così continuare a utilizzare i motori a combustione interna già esistenti alimentandoli con idrogeno. In questo modo non ci sarà bisogno di altri investimenti o di riprogettare il sistema di trasmissione del veicolo sia nella catena di approvvigionamento che nella produzione.
    Questo perché H2 HPDI utilizza l'infrastruttura di produzione esistente, un fattore chiave nella sostenibilità a breve termine di soluzioni per la decarbonizzazione.
    La missione di Westport è guidare l'innovazione per alimentare un domani più pulito. Un motore dotato di sistema di alimentazione GNL HPDI, alimentato con un mix del 60% di gas naturale fossile e del 40% di biogas offre le stesse riduzioni di CO2 tipiche del ciclo di vita delle celle a combustibile che utilizzano miscele di idrogeno blu/verde. Per Westport, è possibile raggiungere zero emissioni nette di CO2, con un approccio WTW (Well to Wheel), utilizzando il 100% di biogas che è ormai il carburante predominante per i mezzi pesanti GNL in molte parti d'Europa.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie