Bentley Bentayga Hybrid, super suv di lusso ora anche ibrido

Concentrato tecnologia, ha anche l'acceleratore intelligente

Giannantonio Pettinelli ROMA

 Lusso, eleganza e prestazioni elevate: non poteva che essere così la nuova Bentley Bentayga Hybrid, il modello della casa di Crewe ad essere pioniere della strategia Beyond100 che, secondo i programmi della Bentley, vedrà proporre solo modelli ibridi plug-in a partire dal 2026, prima di convertirsi interamente all'elettrico dal 2030.
    La Bentayga Hybrid si affianca alla versione V8 e Speed ed ha un powetrain a benzina V6 turbo twin-scroll da 3,0 litri da 335 CV abbinato a un motore elettrico da 96 kW (120 cv) per una potenza complessiva di sistema di 449 CV ed una coppia massima di 700 Nm che la spinge fino a 254km/h.
    L'autonomia totale dichiarata dalla casa è di 625 km, con 40 km disponibili in modalità di marcia 100% elettrica. Il motore può andare in full electric fino ad una velocità di 135 km/h, poi si attiva il motore a combustione interna.
    Bentayga Hybrid è disponibile con una configurazione a quattro o cinque posti e può essere ulteriormente personalizzato con una vasta selezione di contenuti opzionali, tra cui la specifica di stile Blackline. Esteriormente la Bentayga Hybrid è praticamente identica alle altre versioni tranne che per lo sportellino per la ricarica plug-in posto nel posteriore sul lato opposto di quello per il serbatoio carburante.
 

  ANSA Motori ha potuto effettuare un test drive con la versione First Edition che da Roma ci ha portato fino sul Gran Sasso con un percorso misto fra autostrada, strade statali e di montagna. Naturalmente vista la stazza della vettura nei percorsi cittadini si risente un po' della dimensioni: è lunga 5.125mm e larga 2.010mm. Ma tutto sommato ci si muove disinvolti grazie anche alla seduta molto alta (la vettura ha un'altezza di 1.710 mm) e soprattutto si gode della silenziosità e fluidità di marcia del motore elettrico che ha un'autonomia appunto di circa 40 km. In autostrada, invece, si apprezza molto la comodità di guida e del comfort che offre la vettura. In dotazione ha praticamente tutto, compreso i sedili con il massaggio. Sulle strade tortuose e di montagna la tenuta di strada è ottima grazie alle 4 ruote motrici e ci si inerpica con grande disinvoltura grazie alla potenza erogata dal motore a tutti i regimi.
    In pieno stile Bentley, gli interni sono votati al lusso estremo con pelle ovunque e dettagli di rilievo. Lo schermo infotainment è da 10,9 pollici con il supporto per AppleCarPlay wireless e Android Auto. I passeggeri sui sedili posteriori addirittura hanno un piccolo tablet da 5 pollici con il quale possono controllare le principali funzioni dell'auto, dal riscaldamento dei sedili alla musica, passando per la climatizzazione e le luci d'ambiente. Tra le particolarità dell'auto, c'è il pedale ibrido dell'acceleratore che ha una tacca per aiutare i conducenti a capire quando passano dall'alimentazione elettrica a quella a benzina. Non solo, perchè il pedale può anche spingere indietro o vibrare, come succede sui comandi di certi videogiochi. Il pedale dell'acceleratore può quindi vibrare se ti stai avvicinando a una rotonda o a una zona con limite di velocità inferiore, per incoraggiarti a rallentare e risparmiare energia. Inoltre la Bentayga che abbiamo provato aveva in dotazione anche un visore notturno che aiuta il conducente nella guida con scarsa visibilità ad individuare eventuali ostacoli lungo la strada. Il prezzo del nuovo Bentayga Hybrid nella versione First Edition parte da 207.600,00 euro. 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie