Land Rover: Defender Trophy Edition, ancora voglia di Camel

Torna livrea ocra e nera per nuove avventure off-road estreme

Redazione ANSA ROMA

Ancora tanta voglia di Camel in casa Land Rover. Anche se la pubblicità delle omonime sigarette è ormai vietata quasi ovunque, bastano il tipico logo 'Trophy' e la caratteristica verniciatura color ocra Eastnor Yellow, con dettagli in Narvik Black per richiamare alla memoria il celebre Camel Trophy.
    Questa serie delle competizioni-avventura iniziò nel 1980 in Brasile (allora le 4x4 dei concorrenti erano fornite le Jeep CJ5 costruite su licenza da Ford) per volontà della Reynolds Tobacco. E prosegui fino al 2000 con la sola interruzione del 1999 in luoghi esotici e spesso inospitali. Quella del Camel Trophy è stata una vera saga, legata dal 1981 in poi al mondo dei fuoristrada Land Rover - che sono stati impiegati, a seconda delle edizioni, attingendo alla gamma Range Rover, 110 e Defender 110 - per dimostrare, spesso in condizioni impossibili, la loro capacità di muoversi comunque e dovunque.
   

Nello scorso febbraio si era già partiti con la produzione in Gran Bretagna (o meglio con la 'riproduzione') di una serie di sole 25 unità della vecchia serie Defender Works V8 Trophy, in livrea 'Camel' perfettamente riprodotta. Veri gioielli del costo di 220mila euro che offrono la stessa estetica e le stesse capacità (https://youtu.be/M0PQXwiiDzc) dell'esemplare con cui Bob Ives vinse l'edizione 1989 del Camel Trophy.
    Ora la volta di Land Rover North America che annuncia la produzione di 220 veicoli esclusivi Defender Trophy Edition basati sul modello attuale. In questo caso le finalità di marketing sono ancora più evidenti: ciascuna delle Trophy Edition - basata sul Defender 110 P400 X-Dynamic SE con livrea ispirata alla Defender Works V8 Troph - è ordinabile da questo mese di agosto al prezzo di 90mila dollari.
    L'acquisto dell'auto fornisce l'accesso ad una selezione (massimo 90 equipaggi) alla Trophy Competition che si svolgerà nella tenuta Biltmore Estate ad Asheville, North Carolina, a partire dall'11 ottobre 2021. La squadra vincitrice della US Trophy Competition andrà a gareggiare in un'avventura 'estrema', perché in proibitive condizioni invernali, a Eastnor Castle nel Regno Unito - sede dei test e dello sviluppo delle Land Rover - che si svolgerà all'inizio del 2022.
    Ogni Defender 110 P400 X-Dynamic SE in versione Defender Trophy Edition comprende nel prezzo numerosi equipaggiamenti opzionali: l'Extended Black Exterior Pack, il gancio per il traino, il sistema ClearSight RearView, l'Air Suspension Pack, il Cold Pack Clima, il Touchscreen 11,4 pollici, il Pack Off-Road compresa l'estensione Capacità Off-Road Avanzate. L'equipaggiamento all-terrain aggiuntivo include portapacchi da spedizione, protezione inferiore anteriore, scaletta estraibile, kit di installazione del verricello, paraspruzzi, compressore d'aria integrato, tappetini in gomma per abitacolo e vano di carico. E come parte dell'avventura, Land Rover North America fornirà agli acquirenti un coaching individuale esperto, per sviluppare tecniche e abilità di guida estreme col proprio veicolo.
    "L'edizione Defender Trophy evoca lo spirito dell'avventura con una serie di accessori fuoristrada e caratteristiche speciali creati per gli appassionati di Land Rover - ha commentato Joe Eberhardt presidente e CEO, Jaguar Land Rover Nord America - e non vediamo l'ora di organizzare la memorabile gara-avventura per i clienti della Defender Trophy Edition che non solo metterà alla prova questi veicoli, ma creerà anche un'esperienza condivisa speciale che onora la ricca eredità del marchio Land Rover".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie