'Mostro Barchetta Zagato', sotto la pelle il cuore Maserati

Ispirata a 'The Monster' pensata al tempo per Sir Stirling Moss

Redazione ANSA MILANO

Torna in scena un 'Mostro' firmato Zagato e con un cuore Maserati. Si chiama proprio 'Mostro Barchetta Zagato' powered by Maserati il modello, visto nei giorni scorsi al Concorso d'Eleganza di Villa d'Este dove è stato consegnato al suo proprietario, che segna un nuovo e prestigioso passo della lunga collaborazione di Zagato con la casa automobilistica del Tridente, iniziata nel 1931 con la Maserati 8C 2500 Sport Zagato.
   

Quella dei 'mostri' nati dall'unione tra i due marchi è un racconto che inizia nel 1957, quando l'atelier milanese progettò la versione speciale della Maserati 450S Coupé Zagato che venne soprannominata 'The Monster'. Il modello speciale fu richiesto da Stirling Moss in persona e creato assieme all'ingegnere aerodinamico Frank Costin, per partecipare nel 1957 alla 24 Ore di Le Mans, la più prestigiosa delle gare inserita nel campionato del mondo endurance.
    La nuova nata di casa Zagato è nata per essere un'evoluzione in formato Barchetta della più recente Mostro Zagato Powered by Maserati, presentato sempre a Villa d'Este ed ispirato allo storico modello di Le Mans. Il Mostro e il Mostro Barchetta hanno lo scopo di unire generazioni differenti, proiettando Zagato verso il futuro, ma rispettandone il DNA, tra la tecnologia del presente e la storia che contraddistingue il marchio milanese dal 1919.
    "Quando abbiamo deciso il nome di questo progetto - ha commentato Andrea Zagato, Presidente Zagato - ci siamo ispirati alla prima reazione di Sir Stirling Moss, che alla vista del Coupè Maserati Zagato lo definì 'meraviglioso come un mostro'.
    Un ossimoro che traduce perfettamente il connubio tra la brutale potenza e l'estetica raffinata". Questo modello disegnato da Norihiko Harada, Vice President Design Zagato, è una due posti secchi con parabrezza avvolgente, di ridotte dimensioni e senza soluzioni di continuità, che richiama le linee dei motoscafi da corsa.
    Il Mostro Barchetta Zagato Powered by Maserati è caratterizzato da una monoscocca in fibra di carbonio, accoppiata ad una struttura in composito per il telaio parabrezza e ad un sottotelaio posteriore in acciaio, con funzione di supporto per il serbatoio carburante, il sistema di scarico, le sospensioni posteriori ed il differenziale. Il motore Maserati è disponibile nella versione V8 4,2 aspirato o V6 3,0 Biturbo, con potenze da 420 CV a 630 CV. Il cambio, da corsa, è di tipo sequenziale meccanico a 6 rapporti, con innesti frontali.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie