Volkswagen T-Roc, evoluzione high tech conservando i diesel

Questo suv di successo propone due TDI SCR da 115 e 150 Cv

Redazione ANSA VERONA

Il suv T-Roc, lanciato a fine 2017 (e dunque già in tempi di elettrificazione) è la dimostrazione della grande capacità di una grande azienda, come Volkwagen, di imboccare e percorrere contemporaneamente più strade, anche divergenti, che puntano comunque ad un solo obiettivo: la soddisfazione del cliente.
    T-Roc, che dal suo debutto ha già venduto oltre un milione di unità di cui oltre 110mila nel solo mercato italiano con un totale Europa che ha superato quota 65mila, si è dunque imposto come colonna portante nella gamma di prodotti Volkswagen, confermando la validità della strategia nel segmento dei suv e, contemporaneamente, senza compromettere le vendite della principale rivale commerciale, cioè la Golf da cui deriva direttamente.
   

Un suv compatto che, assieme agli altri modelli globali di questa famiglia 'T', ha contribuito e sta contribuendo ai risultati finanziari della marca di Wolfsburg facendolo - si badi bene - con una gamma in cui la parola 'elettricità' si riferisce solo all'impianto di bordo che permette di accendere i fari o ascoltare musica. Anche in questa nuova generazione la gamma motori comprende infatti solo due versioni benzina e due turbodiesel, più una 'performante' R 4Motion con il 2.0 TSI da 300 Cv.
    Nel dettaglio, per il nuovo T-Roc sono disponibili due motori benzina, cioè il TSI da 1,0 litri a 3 cilindri con potenza di 110 Cv e il TSI ACT a 4 cilindri da 1,5 litri e 150 Cv di potenza. Completano la gamma - dimostrandosi ancora oggi una delle motorizzazioni più vantaggiose ed efficienti - i due quattro cilindri a gasolio TDI SCR da 2,0 litri nelle tarature da 115 e 150 Cv. Da notare che quest'ultimo propulsore può essere accoppiato alla trazione integrale 4Motion, mentre tutte le altre versioni di T-Roc sono a trazione anteriore. Sia i due benzina che i due diesel sono combinati con un cambio manuale a 6 marce o con una trasmissione a doppia frizione DSG a 7 rapporti. Coerentemente con il successo di questo modello, Volkswagen non ha modificato il design degli esterni se non in quei dettagli che hanno permesso di evidenziare in modo ancora più incisivo il suo inconfondibile carattere da crossover. T-Roc dispone ora di un nuovo disegno della griglia, di fari a Led e gruppi ottici posteriori oscurati di serie, una dotazione che a richiesta può comprendere anche gli innovativi fari a Led Matrix IQ.Light (che vengono completati da un listello illuminato nella calandra) e i gruppi ottici posteriori di nuova concezione con indicatori di direzione dinamici.
    Oltre che con una rinnovata offerta di colori per la carrozzeria, nuovo T-Roc può essere ordinato con un'ampia gamma di cerchi in lega di nuova configurazione, che spaziano dal diametro 17 fino a quello 19 pollici. Debutta, accanto agli allestimenti Life e Style, la nuova configurazione R-Line proponendo, con tutte le motorizzazioni, il design e l'inconfondibile carattere sportivo della T-Roc R.
    In questo caso nel frontale spiccano uno scudo paraurti specifico con spoiler e prese d'aria R-Line e nuove luci diurne, inserite verticalmente nelle due aperture laterali. Per la versione R-Line è previsto anche un particolare trattamento estetico del paraurti posteriore.
    Come si nota immediatamente salendo a bordo di T-Roc le maggiori novità riguardano gli interni, la plancia e la dotazione degli ADAS. L'evoluzione high tech ha portato in dote un sistema di visualizzazione e comando completamente digitale basato sulla terza generazione dell'infotainment modulare MIB3.
    Nella nuova versione, un Digital Cockpit (di serie su Life) assume la funzione del quadro strumenti dietro il volante, mentre il Digital Cockpit Pro (di serie su Style, R-Line e R) propone un'altra variante con display ancora più grande e funzioni supplementari.
    Inedito per T-Roc anche il display dell'infotainment da 8,0 pollici che - in abbinamento al nuovo sistema infotainment Discover Pro -raggiunge i 9,2 pollici. Nuovo T-Roc è always online: le funzioni di We Connect Plus consentono l'utilizzo di servizi digitali innovativi, come il sistema di comandi vocali online basato sul linguaggio naturale e l'accesso a servizi di streaming.
    Di serie o come optional, numerosi sistemi di assistenza evoluti, in precedenza disponibili solo in modelli di fascia superiore. E' il caso dei sistemi Front Assist, cruise control adattivo ACC e Lane Assist, a cui si possono aggiungere, fra l'altro, l'IQ.Drive Travel Assist e il sistema di regolazione della velocità ACC predittivo.
    Inoltre, sono state ampliate le funzioni del sistema Side Assist e del dispositivo di assistenza al parcheggio Park Assist, quest'ultimo sempre di serie, che riesce ora a gestire anche le manovre di parcheggio in marcia avanti negli spazi trasversali e l'uscita da parcheggi paralleli alla carreggiata.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie