Eicma 2021 chiude con 350mila presenze

A livelli pre Covid. È la fiera milanese con l'affluenza più alta dal 2020

Redazione ANSA MILANO

Sono stati quasi 350mila (342.644 per la precisione) gli appassionati delle due ruote che hanno visitato l'edizione 2021 di Eicma l'esposizione internazionale delle ciclo e motociclo, ha chiuso ieri sera i battenti a Fiera Milano Rho, con un successo che riporta l'evento espositivo all'entusiasmo pre-pandemia. Un'affermazione che, dopo lo stop forzato dell'anno scorso, assume anche un grande valore simbolico e conferma l'attualità del modello fieristico portato in scena dalla storica rassegna milanese.
    Malgrado la contrazione della superficie espositiva dettata dalle conseguenze del Covid, nei quattro giorni aperti al pubblico all'interno dei cinque padiglioni occupati e nelle aree esterne è stato raggiunto il limite massimo di capienza previsto dalle normative vigenti. Un risultato contraddistinto da un'esperienza di visita in sicurezza e con oltre il 94% dei biglietti acquistati online, grazie alla scelta dell'organizzazione per evitare pressioni sulle biglietterie del quartiere fieristico, che attesta contestualmente Eicma come la manifestazione più importante in termini di affluenza accolta nel quartiere fieristico di Rho dal 2020.
    Bene anche l'attrattività internazionale dell'evento espositivo sul fronte business che, nonostante le ultime restrizioni e le difficoltà legate agli spostamenti internazionali, ha accolto 28.841 operatori del settore (43% stranieri) e 5.127 tra giornalisti, influencer, tecnici e professionisti della comunicazione (35% provenienti dall'estero), che hanno approfittato quest'anno dell'esclusivo press day del martedì, novità di questa edizione.
    "Prima di tutto - ha dichiarato il presidente di Eicma Pietro Meda - voglio sottolineare che abbiamo concentrato i nostri sforzi per applicare rigorosamente le normative relative al controllo degli accessi, cosa che ha comportato un grande sforzo organizzativo in collaborazione con Fiera Milano e con l'approvazione degli stessi espositori. La grande presenza del pubblico ci ha permesso di riaffermare la centralità internazionale del nostro appuntamento e di proiettarlo nuovamente al domani. Alla luce delle restrizioni vigenti, quello raggiunto è il miglior risultato possibile". (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie