A regata Genova la sfida di 5 pazienti con trombocitopenia

Per mostrare che grazie a ricerca si può vivere vita più libera

Redazione ANSA ROMA

(ANSA) - ROMA, 27 SET - Barbara, Cecilia, Gabriela, Simone e Maurizio. Sono i membri del primo equipaggio con Trombocitopenia immune , che ha issato le vele alla storica regata Millevele di Genova. L'iniziativa, denominata ITP - In viaggio con Werlhof, è un progetto di sensibilizzazione di Sobi Italia con il patrocinio di Aipit, l'associazione pazienti e caregivers italiana per la trombocitopenia immune e ha l'obiettivo di raccontare come da oggi, grazie alla ricerca scientifica, sia possibile "levare l'ancora" e vivere una vita più libera, senza compromessi, al punto di poter prendere parte a una manifestazione in mare aperto. L'equipaggio, guidato dal velista Mauro Pelaschier, si è posizionato quarto nella categoria e dodicesimo nella classifica generale. "Al di là del risultato - rileva Barbara Lovrencic, Presidente di Aipit Aps Onlus- l'avventura insegna tanto. Soprattutto che esistono diverse analogie tra l'ITP e il mare. Per esempio, abbiamo imparato che quando si va in barca bisogna scrutare diverse cose: le nuvole, il mare, le altre barche. Un po' come chi ha l'Itp scruta i propri valori, il proprio corpo e ciò che gli sta intorno.
    Questo 'viaggio con Werlhof' vuole lanciare un messaggio, che nonostante questa malattia è possibile cavalcare le onde della vita". La Trombocitopenia immune è una patologia del sangue caratterizzata da bassi livelli di piastrine che determinano nelle persone che ne sono affette un rischio maggiore di emorragie spontanee. Oltre a segni come la comparsa di petecchie e lividi, uno dei sintomi più frequenti e invalidanti è la fatigue (colpisce il 61% delle persone con Itp) che ha un impatto negativo sulla qualità di vita. L'impiego degli agonisti del recettore della trombopoietina si è guadagnato un ruolo di primo piano nel trattamento. Ma si apre oggi "un nuovo capitolo grazie a nuovi farmaci che entrano nell'armamentario terapeutico della piastrinopenia immune e che ampliano e ottimizzano le possibilità terapeutiche già disponibili per i pazienti con ItP-spiega Nicola Vianelli, ematologo del Policlinico S.Orsola - Malpighi di Bologna - a questo proposito, l'appuntamento con i pazienti è per l'1 ottobre 2022 a Milano con il Patient's Day nazionale organizzato da Aipit, dove verranno illustrate da ematologi esperti in materia le novità acquisite". (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA