Emilia-Romagna
  1. ANSA.it
  2. Emilia-Romagna
  3. Al via a Rimini il restauro e la valorizzazione Arco d'Augusto

Al via a Rimini il restauro e la valorizzazione Arco d'Augusto

Edificato nel 27 a.C. Applicate sulla pietra patine anti-vandali

Ad oltre vent'anni dall'ultimo intervento, l'Arco d'Augusto di Rimini torna ad essere oggetto di un importante lavoro di restauro destinato anche a proteggerlo dagli atti vandalici. L'antica porta di ingresso di Ariminum - edificata nel 27 a.C. in onore di Cesare Ottaviano Augusto - è il più antico degli archi romani conservati nell'Italia settentrionale e segna la fine della via Flaminia e l'inizio della Via Emilia. Dal prossimo 10 ottobre e per un paio di mesi, il monumento sarà interessato da un progetto di valorizzazione, frutto di un accordo tra Comune di Rimini e la Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio per le Province di Ravenna, Forlì-Cesena.
    L'intervento di pulitura, ristrutturazione e manutenzione è uno dei dodici interventi finanziati attraverso il 'Fondo per la tutela e la valorizzazione degli archi romani' assegnato alla Soprintendenza per un investimento complessivo di 30.000 euro. "Non sarà un restauro pesante - ha osservato la soprintendente, Federica Gonzato presentando i lavori - non vogliamo privare l'arco della sua storia, ma garantirgli il miglior stato di salute possibile: non lo porteremo a un bianco splendente perché vorrebbe dire privarlo della sua storia. Nella parte più bassa - ha aggiunto - applicheremo delle patine protettive per evitare che atti di vandalismo con bombolette spray possano aderire alla pietra e rovinarla. Questi prodotti, in caso di scritte vandaliche, rendono più facile la loro rimozione e, soprattutto, impediscono alle vernici usate di rovinare definitivamente la materia dell'arco" Si tratta di "un progetto importante - ha sottolineato il sindaco di Rimini, Jamil Sadegholvaad - perché l'Arco d'Augusto è il simbolo della nostra città che, a differenza di molte altre città balneari in giro per l'Italia, ha alle spalle del suo mare, della sua spiaggia, una città straordinaria di epoca romana e che ha diverse fasi storiche dal Medio Evo al Rinascimento. Abbiamo l'ambizione di candidarci come Capitale della Cultura italiana nel 2026 e vogliamo fare in modo che questa parte storica della città si possa presentare al meglio", ha concluso. (ANSA).
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA



      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere
      Aeroporto di Bologna


      Modifica consenso Cookie