Conferenza sul futuro dell'Ue, al via primo incontro tra cittadini e legislatori

Dall'Italia 4 deputati, 9 eurodeputati e l'ex ministro Severino

Redazione ANSA

STRASBURGO - Cittadini, ministri, deputati ed eurodeputati saranno faccia a faccia questo fine settimana alla prima plenaria completa della Conferenza sul futuro dell'Europa, il primo esperimento di democrazia partecipativa targato Ue. Gli 80 cittadini, tra cui tredici italiani, selezionati tra gli ottocento partecipanti ai Citizen Panel discuteranno per la prima volta le proposte emerse dai dibattiti e dalla piattaforma digitale durante la plenaria in programma dal 22 al 23 ottobre negli uffici del Parlamento europeo a Strasburgo.

Tra i rappresentanti della Camera dei deputati e dal Senato italiano ci saranno Matteo Luigi Bianchi della Lega, Augusta Montaruli di Fratelli d'Italia, Paola Taverna del Movimento 5 Stelle e Alessandro Alfieri del Partito democratico. Dall'Eurocamera invece saranno in nove a rappresentare l'Italia,: Mara Bizzotto, Susanna Ceccardi e Alessandro Panza per la Lega, Patrizia Toia e Brando Benifei per il Pd, Fabio Massimo Castaldo per il Movimento 5 Stelle, Eleonora Evi per i Verdi, Carlo Fidanza per Fratelli d'Italia e Herbert Dorfmann del Swp in quota Ppe.

Sarà presente anche la presidente del comitato scientifico italiano istituito per la conferenza, l'ex ministro Paola Severino. Nella giornata di venerdì i presenti si divideranno in nove gruppi di lavoro tematici, composti da un mix di cittadini, eurodeputati, parlamentari nazionali e rappresentanti dei governi e della Commissione. Sabato invece sarà la volta della plenaria vera e propria introdotta dai tre copresidenti della conferenza: Guy Verhofstadt per il Parlamento europeo, il segretario di Stato sloveno Gasper Dovzan a nome della presidenza del Consiglio dell'Ue e la vicepresidente della Commissione europea Dubravka Suica.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Modifica consenso Cookie