Primo via libera dell'Eurocamera alla direttiva sulle sostanze cancerogene

Testo approvato in Commissione Lavoro con 52 voti favorevoli

Redazione ANSA

BRUXELLES - Via libera dall'Eurocamera all'accordo interistituzionale sulla protezione dei lavoratori dagli agenti cancerogeni, mutageni e dalle sostanze tossiche per la riproduzione, ovvero sostanze chimiche che possono causare effetti negativi non ereditari sui bambini. Il testo dell'accordo è stato approvato dalla commissione Lavoro con 52 voti favorevoli, 0 contrari e 0 astensioni.

L'accordo prevede l'inserimento di 11 di queste sostanze nell'allegato alla direttiva con precisi valori limite di esposizione professionale vincolante. Nel testo vengono fissati limiti di esposizione per i composti dell'acrilonitrile e del nichel, rivisto al ribasso il limite per il benzene, e richiesta una procedura per ridurre l'esposizione anche alle polveri di silice cristallina.

Gli eurodeputati hanno inoltre stabilito che i lavoratori che si occupano di medicinali pericolosi debbano ricevere una formazione sufficiente e adeguata, al fine di proteggere meglio i lavoratori del settore sanitario. Il testo include infine la richiesta alla Commissione di presentare un piano d'azione con proposte legislative sui valori limite di esposizione professionale per 25 sostanze o gruppi di sostanze entro la fine del 2022.

Il testo verrà sottoposto al voto dell'assemblea plenaria di febbraio. "Il provvedimento garantisce migliori livelli di protezione da diverse sostanze cancerogene e mutageni, riservando particolare attenzione ai lavoratori del comparto ospedaliero, alle prese con medicinali pericolosi. Un passo in avanti importante in vista del voto in plenaria, non solo una vittoria della Lega, ma una vittoria del buonsenso, nell'interesse della salute dei lavoratori, a cominciare da quelli in ambito ospedaliero, da due anni in prima linea nel combattere la pandemia". Così in una nota l'europarlamentare della Lega, Stefania Zambelli, relatrice del provvedimento.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

"I contenuti del sito riflettono esclusivamente il punto di vista dell’autore. La Commissione europea non è responsabile per qualsivoglia utilizzo si possa fare delle informazioni contenute."


Modifica consenso Cookie