Operazione anti-pirateria Europol, chiusi oltre 30mila siti

3 persone fermate. Vendita illegale di medicinali, film, musica

Redazione ANSA BRUXELLES

BRUXELLES - Sono oltre 30mila i siti di vendita online che distribuivano articoli contraffatti smantellati in un'operazione anti-pirateria coordinata da Europol e dal 'National Intellectual Property Rights Coordination Center' americano. Lo rende noto la stessa Europol in una nota.

L'operazione internazionale ha coinvolto 18 Stati membri, tra cui l'Italia, ed è stata sostenuta anche da Eurojust e Interpol.

I siti chiusi proponevano la vendita sul sistema operativo iOSX di prodotti farmaceutici contraffatti, film piratati, streaming televisivo illegale, musica, software, elettronica e altri prodotti che violavano la proprietà intellettuale.

L'inchiesta ha portato anche all'arrestato di tre sospetti, oltre al sequestro di 26mila prodotti di lusso (vestiti e profumi), 363 litri di bevande alcoliche e molti dispositivi hardware. Congelati anche oltre 150mila euro in diversi conti bancari e piattaforme di pagamento online.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

"I contenuti del sito riflettono esclusivamente il punto di vista dell’autore. La Commissione europea non è responsabile per qualsivoglia utilizzo si possa fare delle informazioni contenute."


"Il progetto "Be Aware, protect your future" è stato cofinanziato dall'EUIPO - Ufficio dell'Unione europea per la proprietà intellettuale nel quadro dell'invito a presentare proposte GR/002/19 "Sostegno ad attività di sensibilizzazione al valore della proprietà intellettuale e ai danni provocati dalla contraffazione e dalla pirateria (2019/C 181/02)". L'EUIPO non ha partecipato alla sua preparazione e non è in alcun modo responsabile delle informazioni o dei punti di vista espressi nel quadro del progetto, né si considera da essi vincolato. Gli autori, le persone intervistate, gli editori o i distributori del programma ne sono gli unici responsabili, conformemente al diritto applicabile. Inoltre l'EUIPO non può essere ritenuto responsabile di eventuali danni diretti o indiretti derivanti dalla realizzazione del progetto."

Modifica consenso Cookie