Coronavirus: etichette indipendenti a sostegno negozi musica

Campagna #LoveRecordStores per acquistare dischi online

Redazione ANSA

BRUXELLES - Una campagna per acquistare musica online dai negozi di dischi, chiusi in questo periodo a causa delle restrizioni per contenere l'epidemia di Covid-19. A lanciare #LoveRecordStores sono diversi rappresentanti del panorama musicale, a cui si unisce Impala, l'organizzazione che rappresenta le aziende europee di musica indipendente.

"Per ora non puoi vedere i tuoi artisti preferiti in tour o nel tuo negozio di dischi locale, ma puoi acquistare online da loro", è il messaggio della campagna. "Le aziende europee di musica indipendente sostengono #LoveRecordStores. Questo è particolarmente importante in vista del Record Store Day, uno dei più grandi eventi dell'agenda musicale, che si sarebbe dovuto tenere questo fine settimana, ma è rinviato al 20 giugno", dichiara Helen Smith, direttrice esecutiva di Impala.

L'organizzazione esorta inoltre i governi a includere i negozi di dischi nella prima ondata di esercizi che potranno riaprire applicando le restrizioni necessarie sul numero di clienti. "I negozi di dischi sono parte vitale dell'ecosistema della musica" afferma Francesca Trainini, presidente di Impala e responsabile della task force sul Covid-19.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

"I contenuti del sito riflettono esclusivamente il punto di vista dell’autore. La Commissione europea non è responsabile per qualsivoglia utilizzo si possa fare delle informazioni contenute."


"Il progetto "Be Aware, protect your future" è stato cofinanziato dall'EUIPO - Ufficio dell'Unione europea per la proprietà intellettuale nel quadro dell'invito a presentare proposte GR/002/19 "Sostegno ad attività di sensibilizzazione al valore della proprietà intellettuale e ai danni provocati dalla contraffazione e dalla pirateria (2019/C 181/02)". L'EUIPO non ha partecipato alla sua preparazione e non è in alcun modo responsabile delle informazioni o dei punti di vista espressi nel quadro del progetto, né si considera da essi vincolato. Gli autori, le persone intervistate, gli editori o i distributori del programma ne sono gli unici responsabili, conformemente al diritto applicabile. Inoltre l'EUIPO non può essere ritenuto responsabile di eventuali danni diretti o indiretti derivanti dalla realizzazione del progetto."

Modifica consenso Cookie