Gabriel, a giugno bando sul ruolo dei media post coronavirus

Fornire ai giovani strumenti contro la disinformazione

Redazione ANSA BRUXELLES

BRUXELLES - "A giugno è previsto un bando di Horizon 2020 sul ruolo dei media post covid-19 per una società più inclusiva e sul giornalismo indipendente". Lo ha annunciato la commissaria per la cultura e la ricerca Mariya Gabriel durante un'audizione presso la commissione Cultura al Parlamento Europeo. Nel programma 2021/2022 di Horizon la ricerca si concentrerà su aspetti come gli standard democratici dei new media, l'alfabetizzazione dei media, l'impatto dei media nelle reti sociali. "Nel Digital Act Plan - sottolinea Gabriel - rientra anche la disinformazione: è importante rispettare libertà di espressione e accesso all'informazione, ma si devono fornire ai giovani e alla società gli strumenti per discernere l'informazione affidabile".

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

"I contenuti del sito riflettono esclusivamente il punto di vista dell’autore. La Commissione europea non è responsabile per qualsivoglia utilizzo si possa fare delle informazioni contenute."


"Il progetto "Be Aware, protect your future" è stato cofinanziato dall'EUIPO - Ufficio dell'Unione europea per la proprietà intellettuale nel quadro dell'invito a presentare proposte GR/002/19 "Sostegno ad attività di sensibilizzazione al valore della proprietà intellettuale e ai danni provocati dalla contraffazione e dalla pirateria (2019/C 181/02)". L'EUIPO non ha partecipato alla sua preparazione e non è in alcun modo responsabile delle informazioni o dei punti di vista espressi nel quadro del progetto, né si considera da essi vincolato. Gli autori, le persone intervistate, gli editori o i distributori del programma ne sono gli unici responsabili, conformemente al diritto applicabile. Inoltre l'EUIPO non può essere ritenuto responsabile di eventuali danni diretti o indiretti derivanti dalla realizzazione del progetto."

Modifica consenso Cookie