A Venezia 4 film italiani finanziati dall'Ue

Il Notturno di Gianfranco Rosi in gara per il Leone d'Oro

Redazione ANSA

BRUXELLES - Il film "Notturno" di Gianfranco Rosi è tra i quattro film italiani finanziati dall'Ue in competizione per il Leone d'oro alla settantasettesima mostra di Venezia. Lo rende noto la Commissione Europea. In totale sono 12 i film finanziati dal programma Europa Creativa Media, che competeranno in diverse sezioni della mostra.

Il film di Rosi sarà in gara per il Leone d'oro con il film francese "Amanti"di Nicole Garcia, il polacco-tedesco "Non ci sarà mai più la neve" Małgorzata Szumowska e il film "Quo Vadis, Aida?" in cooperazione con 9 Paesi. Nella sezione Orizzonti, sarà presente il film dell'italiano Uberto Pasolini "Nowhere special" in gara con Mila del regista greco Christos Nikou e il film franco-ivoriano di Philippe Lacote. Nella sezione Venezia Expanded il film "Kinshasa now" del regista belga Marc-Henri Wajnberg e il film danese "A taste of Hunger" di Christoffer Boe e David Adler. Mentre tra i film che partecipano al programma delle Giornate degli Autori, il film "Spaccapietre" di Gianluca e Massimiliano De Serio.

Alla settimana della critica internazionale partecipa invece il film italiano "The Rossellinis" di Alessandro Rossellini. A margine del festival, per il 4 settembre, la Commissione Ue ha organizzato il Forum del cinema europeo per discutere sulla ripresa del settore audiovisivo e sarà aperto dal commissario per il Mercato interno, Thierry Breton.

"Non possiamo immaginare un'Europa senza cultura, è intrinseco alla nostra identità - ha detto Breton - Per rispondere alle esigenze urgenti del settore, abbiamo reagito rapidamente con maggiore flessibilità e nuove misure nel quadro del programma Europa creativa e facilitato l'accesso ai finanziamenti attraverso il meccanismo di garanzia per la cultura e la creatività".

 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

"I contenuti del sito riflettono esclusivamente il punto di vista dell’autore. La Commissione europea non è responsabile per qualsivoglia utilizzo si possa fare delle informazioni contenute."


"Il progetto "Be Aware, protect your future" è stato cofinanziato dall'EUIPO - Ufficio dell'Unione europea per la proprietà intellettuale nel quadro dell'invito a presentare proposte GR/002/19 "Sostegno ad attività di sensibilizzazione al valore della proprietà intellettuale e ai danni provocati dalla contraffazione e dalla pirateria (2019/C 181/02)". L'EUIPO non ha partecipato alla sua preparazione e non è in alcun modo responsabile delle informazioni o dei punti di vista espressi nel quadro del progetto, né si considera da essi vincolato. Gli autori, le persone intervistate, gli editori o i distributori del programma ne sono gli unici responsabili, conformemente al diritto applicabile. Inoltre l'EUIPO non può essere ritenuto responsabile di eventuali danni diretti o indiretti derivanti dalla realizzazione del progetto."

Modifica consenso Cookie