Bielorussia: Picierno, ascoltare Papa, altro che muri Michel

Redazione ANSA BRUXELLES
(ANSA) - BRUXELLES, 12 NOV - "I migranti, in fuga da conflitti e privazioni devastanti, in queste ore sono diventati lo strumento tattico di un ignobile scontro tra Polonia e Bielorussia. Entrambi i Governi stanno utilizzando migliaia di essere umani come arma negoziale da agitare contro l'Unione Europea. Le istituzioni europee non reagiscono con adeguata fermezza, anzi. Il Presidente del Consiglio Ue, Charles Michel, si mostra addirittura possibilista verso la costruzione di nuovi muri." Lo riferisce, in una nota, l'europarlamentare del Partito Democratico Pina Picierno.

"Un approccio indegno, che non può essere in alcun modo preso in considerazione. Bisognerebbe, invece, ascoltare e applicare le parole di Bergoglio. Gli immigrati devono essere aiutati nell'integrazione rappresentano un elemento di forte crescita per la società. L'Europa recepisca questo insegnamento e metta davvero al centro i diritti umani, lasciando definitivamente da parte i muri paventati da Michel", conclude. (ANSA).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Ultimo aggiornamento: