Lega, nomina Fest affare interno Afd, da ID arrivò sanzione

'Polemica strumentale su scelte interne di altri partiti'

Redazione ANSA BRUXELLES
(ANSA) - BRUXELLES, 09 FEB - "Il cambio di capo delegazione è un avvicendamento che riguarda l'organizzazione interna delle delegazioni per il quale, come da regolamento, non hanno competenza né i gruppi né nessun altro". Cosi in una nota il Gruppo della Lega al Parlamento Europeo riguardo alla nomina del eurodeputato Nicolaus Fest, come capogruppo di AfD, partito che assieme alla Lega siede nel gruppo ID al Parlamento europeo.

"Non siamo interessati alle polemiche strumentali su come sono organizzati partiti di altri Paesi", spiega la nota.

"Il gruppo Identità e Democrazia ha provveduto a sanzionare l'europarlamentare Nicolaus Fest immediatamente a seguito delle sue gravi affermazioni, condannate dalla Lega e da AfD e per le quali lui stesso ha chiesto pubblicamente scusa il giorno stesso nonché inviato scuse formali alla presidenza del Parlamento Europeo", spiegano dalla Lega specificando che il provvedimento di sanzione consistette in due mesi di sospensione dalle attività del gruppo ID.

"Un atteggiamento differente rispetto all'Eurocamera che, nonostante la richiesta di alcuni gruppi in Conferenza dei Presidenti, ha deciso di non procedere con sanzioni", concludono dal Gruppo del Carroccio all'Eurocamera. (ANSA).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Ultimo aggiornamento: