Insurtech: hlpy raccoglie 7,5 milioni e guarda all'estero

Tra gli investitori Synergo, Cdp Venture Capital e The Techshop

Redazione ANSA MILANO

La startup dell'insurtech che vuole rivoluzionare il primo soccorso di auto, moto e mezzi pesanti con il digitale, hlpy (che già nel nome richiama la parola 'aiuto') ha raccolto il sostegno di investitori come Synergo Capital (lead investor), Cdp Venture Capital e The Techshop in qualità di co-investor che hanno a sottoscritto un investimento di serie A di 5,1 milioni, completando un round di raccolta che con altri strumenti di debito arriva fino a quasi 7,5 milioni di euro. Questa operazione di rafforzamento finanziario e patrimoniale consentirà a hlpy di accelerare il piano di sviluppo internazionale e di incrementare i servizi offerti dalla piattaforma digitale. Fondata nel maggio 2020 da Valerio Chiaronzi, Graziano Cavallo ed Enrico Noseda, lo scorso agosto ha visto l'ingresso nel founding team anche di Stefano Sarti.

   "Le nuove sfide legate all'elettrificazione dei veicoli, all'evoluzione della diagnostica ed alle nuove forme ed esigenze di mobilità ci trovano già pronti grazie ad un continuo lavoro di innovazione della gamma d'offerta e l'espansione a livello internazionale è già diventato un dato di fatto in questi giorni" commenta Chiaronzi. "I cambiamenti innescati da elettrificazione, connettività e mobilità condivisa impongono ai principali player del settore di ripensare la loro filiera ed i loro prodotti e servizi in chiave digitale e sostenibile. In hlpy abbiamo trovato una piattaforma digitale all'avanguardia per la gestione dell'assistenza stradale end-to-end, che riduce i tempi di intervento, i costi di esercizio ed incrementa il valore e la qualità percepite dagli utenti finali" hanno spiegato Simone Cremonini e Giacomo Picchetto, managing partner di Sinergia Venture Fund. "Questa operazione è la prima sottoscritta dal comparto service tech del nostro fondo: il servizio che propone hlpy è un potenziale game changer per le società assicurative operanti in ambito mobility, proponendo significativi miglioramenti in termini di user experience, di riduzione di costi ma anche di controllo della supply chain" aggiungono Laura Scaramella, Responsabile comparto Service Tech del Fondo Corporate Partners I di CDP Venture Capital Sgr e Marino Giocondi, Responsabile del Fondo. "Dal punto di vista del nostro portafoglio, apprezziamo particolarmente il lavoro dell'intero team hlpy per avere completato, a pochi mesi dal nostro primo investimento, un Serie A così qualificato e significativo" sototlineano Gianluca D'Agostino e Aurelio Mezzotero founder di The Techshop sgr. (ANSA).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA