Marche

E' morto il poeta Francesco Scarabicchi

E' stato anche traduttore ed esperto d'arte

(ANSA) - ANCONA, 22 APR - E' morto la scorsa notte all'Inrca di Ancona il poeta Francesco Scarabicchi. Aveva compiuto da poco 70 anni ed era malato da tempo. Collaboratore di Franco Scataglini, oltre alla produzione poetica, aveva tradotto Machado e Garcia Lorca e si era occupato di arti figurative. Tra le sue pubblicazioni La porta murata (Residenza, Ancona 1982), con introduzione di Francesco Scataglini, Il viale d'inverno (L'obliquo, Brescia 1989), con postfazione di Massimo Raffaeli, Il prato bianco (Einaudi, 2017), Il cancello 1980-1999 (peQuod, Ancona 2001), Nevicata (Liberilibri, Macerata 2013), Gli istanti feriti (Università degli Studi, Ancona 2000) e Taccuino spagnolo (L'obliquo, Brescia 2000), in cui erano raccolte le sue traduzioni. Alcune sue raccolte di poesie sono accompagnate da incisioni e fotografie. Aveva ideato nel 2002 il periodico di scritture, immagini e voci 'Nostro lunedì'. Tra i suoi testi anche raccolte di cronache d'arte e un poemetto sull'arte di Lorenzo Lotto, Con ogni mio saper e diligentia. Stanze per Lorenzo Lotto (Liberilibri, Macerata 2013). Tra i riconoscimenti il Premio Nazionale Letterario Pisa, sezione Poesia. In queste ora stanno girando sui social alcuni dei suoi ultimi versi: "È stato nel suo mondo un po' da parte, un cantonale che non dà disturbo fin quando se n'è andato dove niente, a nessuno, è necessario". (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere



        Modifica consenso Cookie